Home Account Turismo Mappe e percorsi Tour virtuale Da visitare Romanico Personaggi G.B. De Rolandis Storia Scopri Foto Notizie Valle Versa Museo 'L Ciar
il Tricolore della Bandiera Italiana è nato a Castell'Alfero
Menu' del sito
Home Page
Notizie
Invia articolo
Archivio notizie
Argomenti

Scopri Castell'Alfero
Articoli piu' letti
Articoli piu' votati

Calendario degli eventi
Aggiungi un'evento

Download
Invia
Più scaricati
Più votati

Links
Segnala un Link
Links più visitati
Links più votati

Sondaggi
Cartoline virtuali
Guarda cartolina
Cartoline inviate e ricevute

Domande frequenti
Foto del Giorno
Previsioni meteo castellalferesi
Mappa del sito
Contattaci
ARPA Piemonte - BOLLETTINI
Temperatura e Pioggia realtime
TG3 Piemonte ULTIM'ORA
TG3 Piemonte Meteo video
CCISS viabilità e Isoradio
Farmacie di turno ad Asti
Notizie RSS
Fasi Lunari
L'ora nel mondo
Banner pubblicitari

Scopri Castell'Alfero
CENNI STORICI
 » Cronologia
COMUNE
COMUNITA' COLLINARE
DA VISITARE
 » Castello dei Conti Amico
 » Chiesa romanica Madonna della Neve
 » Museo 'L CIAR
 » Roseto della Sorpresa
IL TRICOLORE
LAFRANCAISE
LAVORO
 » Cassa Integrazione
 » Riforma TFR
 » Sentenze
LE REALTA'
 » Anime del Castello
 » Comitato Palio
 » Gruppo CRI
 » Pro Loco Callianetto
 » Sezione AVIS
PARROCCHIE
PERSONAGGI
 » Alan Silvestri
 » Attilio Martinetto
 » Enrico Iviglia
 » Famiglia Amico
 » Famiglia De Rolandis
 » Gianduja
 » Kenneth Scharf
 » Luciano Ravizza
SPORT
TERRITORIO-POPOLAZIONE
TURISMO
 » Manifestazioni
 » Mappe e percorsi
 » Mostre
 » Romanico in valle Versa
 » Video turistici
 » Viviverde
VARIE
 » Libri

Conosci Castell'Alfero

Castell'Alfero su Facebook

Tour virtuale 3D di Castell'Alfero

Web ufficiale del Comune

Forum su Castell'Alfero

Foto: scorci

Foto: panorami

Foto: notturne

Foto d'epoca: panorami

Foto d'epoca: luoghi

Foto d'epoca: persone

Sfondi per il desktop

Piemonteis Val Versa

Noi di Castell'Alfero

Comunità in cammino

Eventi in zona

Calendario eventi astigiani

Database turistico astigiano

Piemonte ciclabile

Trekking tra i vigneti

Itinerari per mototuristi

Botteghe del vino

Produttori vino Barbera DOCG

Produttori vino Asti DOCG

150° Unità d'Italia

Consiglio Reg.Piemonte in diretta

TG Piemonte - Rete 7 video


Ultime news Piemonte e Asti
ATNews
- Maltempo: migliora la situazione ma resta stato d’allerta per le precipitazioni previste domani
- Domenica torna l’ora solare, si dorme un’ora in più
- l’ATL Langhe Monferrato Roero alla Wine Digital Conference di Olbia
- San Damiano d’Asti: “Nessuna crisi di giunta, il gruppo è molto compatto”
- Grinzane: al via la seconda edizione della Barolo & Barbaresco Academy
- Ricominciano le proiezioni di film per la città e per le scuole al teatro Sociale di Nizza
- Villanova d’Asti, inizia la campagna di vaccinazione antinfluenzale
- Agliano Terme ha festeggiato il centenario Piero Ponzo
- Coldiretti Piemonte: “L’export made in Piemonte non deve pagare il contro della Brexit”
- Trasporto pubblico ad Asti: Uniti si può chiede aggiornamenti su tornelli, contratti di servizo Asp e modifica linee bus



Quotidiano Piemontese - Asti
- Trovato il piromane dei cassonetti di Canelli, ha 76 anni
- Tra il 26 e il 27 ottobre 2019 torna l’ora solare
- CasaPound imbavaglia le statue di Torino, Cuneo e del resto d’Italia per denunciare la censura di Facebook
- Derubarono abitazioni e la canonica di San Damiano: 3 le condanne in primo grado
- Ad Asti presidio dei sindacati contro l’invasione turca nella Siria
- Tre cuccioli abbandonati in una scatola davanti al canile di Chieri
- Premio letterario Vittorio Alfieri, vincono tre ospiti di una comunità psichiatrica di Rocchetta Belbo
- Omicidio dello chef a Calliano: imputato a processo dopo 20 anni
- Si è chiusa la quarta edizione di Barbera Fish Festival ad Agliano Terme
- Morto l’uomo ferito nell’incendio domenica a Revignano

visita la Sala Stampa della Provincia di Asti
visita il sito web del Consiglio Regionale del Piemonte

Translate Italian to English Translate Italian to French Translate Italian to German Translate - Italian to Spanish Translate Italian to Dutch Translate Italian to Albanian Translate Italian to Romanian Translate Italian to Russian Translate Italian to Chinese Translate Italian to Arabic Translate Italian to Greek
 
  • LE ULTIME NEWS mantieniti sempre aggiornato sulle notizie di Castell'Alfero, ISCRIVITI ai feed RSS di castellalfero.net!

  • 6-7.10.2018 La mela dell'AISM   |  07.10.2018 visite guidate a Castello e Museo   |  Wiki Loves Monuments Italia 2018   |  28.09.2018 Gara di torte   |  28.09.2018 validazione Area elisoccorso   |  Guida Tv silvestriana dal 23 al 29 settembre   |  21.09.2018 La più grande notte delle chitarre   |  Mostra I linguaggi diversi dell'arte   |  Guida Tv silvestriana dal 16 al 22 settembre   |  16.09.2018 ingresso ufficiale di Don Sganga a Callianet..   |  Guida Tv silvestriana dal 9 al 15 settembre   |  

  • Questi i PRINCIPALI PROSSIMI EVENTI che riguardano Castell'Alfero

  • tutti gli eventi castellalferesi del 2018 sabato 8 e domenica 9 settembre CALLIANETTO AL FESTIVAL DELLE SAGRE DI ASTI la Proloco di Callianetto partecipa con un proprio stand enogastronomico e alla sfilata del 45° festival delle Sagre, con altre 40 Proloco astigiane

    domenica 7 ottobre 2018 pomeriggio VISITE GUIDATE AL CASTELLO E AL MUSEO 'L CIAR due visite a cura del Comune e dell'Associazione C'era una volta


    Scopri Castell'Alfero : PERSONAGGI : Famiglia De Rolandis :

    Giuseppe Maria De Rolandis Data di invio 21/1/2006 Versione stampabile
    QR Code con url articolo

    Giuseppe Maria De Rolandis
    medico e scrittore (Castell'Alfero, 10 settembre 1793 - Torino, 15 febbraio 1848)

    Discendente di una famiglia in cui la pratica clinica si trasmetteva da generazioni, Giuseppe Maria nacque il 10 settembre 1793 da Giovanni Antonio (fratello di Giovanni Battista, vedi mese di Maggio) e Rosa Bussolotti, conseguendo la laurea in medicina nel 1813, in piena occupazione francese.
    Svolse il suo praticantato come medico di campagna nell'Astigiano a stretto contatto con l'esperienza paterna fino allo scoppio delle insurrezioni del 1821, quando venne nominato capitano della guardia nazionale.
    A seguito dell'insuccesso dei moti rivoluzionari di Torino, la colonna degli insorti in fuga attraversò la città di Asti, ospite nell'albergo Reale a spese della municipalità.
    Giuseppe Maria si unì alla colonna con il fratello Secondo Giovanni Antonio e pochi altri giovani astigiani.
    Se nella fuga le alte protezioni arrisero a Giuseppe Maria non fu così per Secondo, sottotenente d'ordinanza, che condannato a morte in contumacia per un precedente episodio fu costretto ad un definitivo esilio fino alla morte causata da ferite mortali riportate in combattimento in Spagna.
    Ritornato alla professione medica, De Rolandis si trasferì nel 1828 nella capitale, aiutato dai colleghi a formarsi una nuova clientela.
    A Torino ebbe modo di pubblicare la prima di una serie di fatiche editoriali: Cenni medici statistici della città e provincia d'Asti (Torino, Alliana, 1828) che orientava definitivamente i suoi interessi verso la medicina sociale.
    Interessi confermati da Brevi considerazioni mediche sopra Torino dedicati al padre (vedi riquadro) e da un'interessante saggio statistico sull'educazione, le abitudini e le malattie della popolazione femminile torinese (Le Torinesi, Torino, Alliana, 1829), non trascurando la ripresa del periodico Repertorio Medico-Chirurgico del Piemonte, inoperoso da una decina d'anni, di cui divenne proprietario e direttore.
    In una Torino monotona e compassata, seppur bella, regolare e attiva, la cui popolazione contava circa 130 mila abitanti con una vita media di 33 anni, De Rolandis continuò ad operare generosamente verso le classi meno abbienti seguendo una vocazione già sperimentata.
    Aderì ad una società di Istruzione medica e si adoperò per la creazione di una società medica, idea che riuscì a concretizzare nel 1842 con la fondazione della Regia Accademia Medico-Chirurgica Torinese, ancor oggi operante.
    All'espansione europea di una violentissima epidemia di colera, fu indirizzato dal Municipio torinese a Parigi insieme ad altri clinici per studiare la terribile virulenza del fenomeno che fece circa 100.000 vittime in Francia, di cui ben 20.000 nella capitale.
    L'esito di queste osservazioni e soprattutto la sua esperienza diretta negli "uffizi di soccorso" parigini stabiliti nei giorni dell'epidemia, furono scrupolosamente riportati in Memoria sul cholera-morbus di Parigi pubblicata sul Repertorio Medico-Chirurgico nel 1832.

    Da Parigi De Rolandis tornò professionalmente e umanamente arricchito: venne a contatto con le teorie sul pauperismo aderenti alle sue più naturali inclinazioni e si iscrisse alla Società frenologica parigina i cui orientamenti applicò - primo in Italia - negli studi sui delinquenti, antesignano delle teorie lombrosiane.
    Liberale e progressista, a contatto con gli esponenti di spicco del partito democratico e impegnato nella battaglia per la riforma delle strutture sanitarie, De Rolandis proseguì nella sua azione filantropica, di studio e divulgazione scientifica ricevendo la medaglia d'oro del Governo francese nel 1832, quella del Governo piemontese nel 1836,1a benemerenza di "Medico d'onore" dalla Città di Torino e il titolo di Cavaliere Mauriziano.

    Fu Ispettore e Direttore del Regio Ricovero di Mendicità con tale zelo da meritare l'appellativo di "padre dei poveri" e da questa esperienza tracciò in Lettera sul mendicantismo la proposta di riduzione di una piaga sociale diffusissima.
    Fondatore (1839) e Direttore della "Società mutua medica di soccorso" si distinse per la lotta contro il vaiolo e il colera negli Stati piemontesi, ovunque richiesto.

    Nel 1839 raccolse i frutti di quindici anni di pazienti ricerche bibliografiche pubblicando Notizie sugli scrittori astigiani (Asti, Garbiglia), ricchissimo repertorio biografico di illustri personaggi della vita culturale astigiana di tutti i tempi.
    L'opera fu dedicata al marchese Cesare Alfieri di Sostegno, cugino di Vittorio Alfieri, dotto bibliofilo e possessore di una ricchissima biblioteca, quasi certamente finanziatore dell'impresa editoriale.
    Nel 1847 De Rolandis aderì con altri liberali piemontesi e romani (tra questi Cesare Balbo, Roberto d'Azeglio, Carlo Alfieri di Sostegno, Silvio Pellico, Angelo Brofferio) a un appello promosso dal "direttore ed estensore-capo" Camillo Cavour, rivolto al Re delle Due Sicilie.
    L'appello, riprodotto dalla stampa liberale e consegnato al Re Ferdinando II il 31 dicembre del 1847, esortava il sovrano borbonico ad adottare le riforme politiche già operanti in altri Stati italiani. Era la vigilia della firma dello Statuto Albertino.
    Per pochi giorni, il liberale e progressista De Rolandis non ebbe modo di vedere realizzati alcuni degli ideali perseguiti per tutta una vita.
    Infatti il 4 marzo 1848 Carlo Alberto di Savoia concesse lo Statuto, che sarebbe diventato Costituzione del Regno d'Italia. in vigore fino alla proclamazione della nuova Costituzione repubblicana nel 1948. Giuseppe Maria si spense infatti a Torino il 15 febbraio 1848 lasciando la moglie, Luisa Alessio, che gli sopravviverà fino al 1864.


    Gli stretti rapporti di De Rolandis con la famiglia sono testimoniati dall'affettuosa dedica al padre, anch'egli medico, dell'opera "Brevi considerazioni mediche sopra Torino":

    A GIOVANNI ANTONIO DE ROLANDIS
    DA CASTELL'ALFIERI ASTESE
    BENEMERITO INFATICABIL CLINICO
    OTTIMO CITTADINO PADRE TENERO
    COTESTE EFFIMERE MEDICHE LINEE
    SULL'AUGUSTA DEI TAURINI
    RICONOSCENTE OFFERIVA
    IL FIGLIO SUO PROMOGENITO
    NEL DECEMBRE MDCCCXXVIII


    ------------------------------------------------------------------------------------------

    testi tratti dal Calendario Comunale di Castell'Alfero 2005

    Voto: 9.00 (1 voto) Vota questo articolo | Segnala ad un amico
    Autore: Admin

    Le ultime sul sito
    Oggi · Ieri · Settimanali O  I  S 

    Non ci sono nuove negli ultimi 7 giorni
    Informazioni Turistiche   dove mangiare   dove dormire
    vai al Gruppo eventi castellalferesi su Facebook  segui Castell'Alfero su Twitter  mantieniti sempre aggiornato sulle notizie di Castell'Alfero, ISCRIVITI ai feed di castellalfero.net!  cerca su Youtube i filmati che riguardano Castell'Alfero
    fai un tour turistico virtuale di Castell'Alfero in 2D o 3D con Google Street View  vedi le foto di Castell'Alfero sulla mappa satellitare di Panoramio  vedi le foto di Castell'Alfero pubblicate su Flikcr  il Comitato Palio di Castell'Alfero che partecipa al Palio di Asti
    visita il sito web Comunale UFFICIALE
    come e dove sposarsi con rito civile a Castell'Alfero
    Castell'Alfero App e Web-app per smartphone

    Cerca nel sito

    Previsioni Meteo

    Si festeggia oggi
    Martedì 22 ottobre 2019
    S.S. Tolomeo e Lucio

    Foto del Giorno

    Notizie recenti
     · 6-7.10.2018 La mela dell'AISM
     · 07.10.2018 visite guidate a Castello e Museo
     · Wiki Loves Monuments Italia 2018
     · 28.09.2018 Gara di torte
     · 28.09.2018 validazione Area elisoccorso
     · Guida Tv silvestriana dal 23 al 29 settembre
     · 21.09.2018 La più grande notte delle chitarre
     · Mostra I linguaggi diversi dell'arte
     · Guida Tv silvestriana dal 16 al 22 settembre
     · 16.09.2018 ingresso ufficiale di Don Sganga a Callianet..
     · Guida Tv silvestriana dal 9 al 15 settembre
     · 8-9.09.2018 Callianetto al Festival delle Sagre
     · Calendario scolastico 2018-19 Istituto Comprensivo
     · 04.09.2018 in edicola AVENGERS: INFINITY WAR
     · Guida Tv silvestriana dal 2 all'8 settembre
     · 02.09.2018 Convegno sui Religiosi di Frinco
     · 31.08.2018 LP picture disc AVENGERS: INFINITY WAR
     · 31.08-03.09.2018 Castello in arte
     · 02.09.2018 Palio di Asti
     · 29.08.2018 gli home video di AVENGERS: INFINITY WAR
     · 31.08-04.09.2018 Festa Patronale di Castell'Alfero
     · 31.08.2018 Cena propiziatoria al Palio di Asti
     · Guida Tv silvestriana dal 26/08 al 1°/09
     · 26.08.2018 Festa Chiesa della Stazione
     · 26.08.2018 visite guidate a Castello e Museo
     · 20.08.2018 Gita della Riconoscenza

    Chi è online
     4 visitatori
     0 iscritti

    Sei un Anonimo.
    REGISTRATI ORA!