benvenuto su Castell'Alfero.net
Scopri Castell'Alfero > COMUNE

i Sindaci di Castell’Alfero: il 1600 9/4/2006

i Sindaci di Castell’Alfero

Qui sono riportati tutti i Sindaci o figure similari (Podestà, Commissari Prefettizi ecc. ecc.) che si sono succeduti nell’amministrazione del Comune di Castell’Alfero.
I dati accertati vanno dal 1618 ai giorni nostri, tranne alcuni sporadici periodi in cui non è stato possibile risalire alle generalità del relativo sindaco.
Moltissimi i cognomi che appartengono a famiglie tuttora presenti a Castell’Alfero.

IL 1600: DAL 1618 AL 1699

1618 – Ravizza Petrino – Venezia Antonio
1619 – Squarzino Giochino Andrea – Fiora Secondo
1620 – Zuccaro Secondo – Balbo Antonio
1621 – Fiora Secondino – Ravizza Petrino
1622 – Balbo Antonio – Caldera Bernardo
1623 – Fiora Secondo – Zuccaro Giò Secondo
1624 – Balbo Antonio – Amico Domenico
1625 – Fiora Secondino – Zufolo Antonio
1626 – dato non reperibile
1627 – dato non reperibile
1628 – dato non reperibile
1629 – Fiora Secondo – Squarzino Andrea
1630 – Germanio Gerolamo – Fiora Bernardo
1631 – Zuccaro Giò – Germonio Gerolamo
1632 – Germanio Gerolamo – Zuccaro Giò Franco
1633 – Bonvicino Andrea – Fiora Bartolomeo
1634 – Germanio Gerolamo – Venezia Bartolomeo
1635 – Bonvicino Andrea – Ravizza Antonio
1636 – Squarzino Andrea – Germanio Gerolamo
1637 – Germanio Gerolamo – Bonvicino Andrea
1638 – Germanio Gerolamo – Fiora Bernardo
1639 – Fiora Bernardo - Germonio Gerolamo
1640 – Squarzino Giacomo Andrea – Germanio Gerolamo
1641 – dato non reperibile
1642 – dato non reperibile
1643 – Bonvicino Andrea – Bernardo Romano
1645 – Rolando Tommaso – Bonvicino Giò Andrea
1645 – Rolando Tommaso – Pontacolone Secondo
1646 – Vencera Bartolomeo – Golla Francesco
1647 – Bossano Bernardo – Fiora Bartolomeo
1648 – Pastrone Germanino – Bollano Bernardo
1649 – Golla Gioachino – Pastrone Germanino
1650 – Pontacolone Giò Secondo – Bossano Giovanni
1651 – Rolando Franco – Pastrone Germanino
1652 – Pastrone Germanino – Golla Franchino
1653 – Pianazza Giò Matteo – Zuccaro Giacomo
1654 – Pastrone Germanino – Pianazza Giò Matteo
1655 – Pianazza Giò Matteo – Pastrone Giò Antonio
1656 – Pontacolone Giò Secondo – Zuccaro Gioachino
1657 – Rolando Bartolomeo – Pastrone Germanino
1658 – Squarzino Secondo – Zuccaro Giacomo
1659 – Casale Giovanone – Pane Giò Battista
1660 – Rolandi Tomaso – Pastrone Germanino
1661 – Casale Giovanone – Squarzino Domenico
1662 – Balbo Giò – Caldera Steffenino
1663 – Pastrone Germanino – Ravizza Bartolomeo
1664 – Pastrone Germanino – Caldera Matteo
1665 – Caldera Matteo – Rolandi Giò Battista
1666 – Amico Bartolo – Patrone Germanino
1667 – Pastrone Germanino – Steffenino Franco
1668 – Pastrone Giacomino – Conte Amico Battista
1669 – Fiora Secondo – Steffenino Francesco
1670 – Pastrone Germanino – Pola G. Battista
1671 – Steffenino Giò – Caldera Franco
1672 – Steffenino Squarzino – Gola Giacomo
1673 – Botta Isoberto – Venezia Melchiorre
1674 – Dusso Secondo – Steffenino Francesco
1675 – Venezia Melchiorre – Durio Secondo
1676 – Venezia Melchiorre – Steffenino
1677 – Fiora Secondo – Barera Baldassarre
1678 – Venezia Melchiorre – Botta Mossetto
1679 – Zuccaro Giacomo – Venezia Melchiorre
1680 – Fiora Secondo – Zuccaro Giacomo
1681 – Venezia Secondo – Botta Giacomo
1682 – Zuccaro Giacomo – Durio Domenico
1683 – Fiora Secondo – Gola Giacomo
1684 – Durio Domenico – Balbo Sebastiano
1685 – Durio Secondo – Gola Giacomo
1686 – Fiora Secondo – Rolandi Pietro Felice
1687 – Venezia Secondo – Golla Giacomo
1688 – Golla Giacomo – Durio Secondo
1688 – Durio Secondo – Venezia Secondo
1689 – Venezia Melchiorre – Durio Secondo
1690 – Venezia Melchiorre – Durio Secondo
1691 – Fiora Secondo – Golla Giacomo
1692 – Venezia Secondo – Conte Domenico
1693 – Pastrone Giò Secondo – Venezia Melchiorre
1694 – Venezia Melchiorre – Durio Secondo
1695 – Balbo Sebastiano – Pastrone Secondo
1696 – Graziano Giò Domenico – Gamba Domenico
1697 – Polla Giacomo – Vigna Domenico
1698 – Pastrone Secondo – Strona Giacomino
1699 – Pastrone Secondo – Strona Giacomino



Questo articolo proviene da Castell'Alfero.net
http://www.castellalfero.net/public/x

l'URL di questo articolo e':
http://www.castellalfero.net/public/x/modules/mysections/article.php?lid=111