benvenuto su Castell'Alfero.net
Scopri Castell'Alfero > DA VISITARE > Castello dei Conti Amico

Castello: il progetto di ristrutturazione 2/8/2006

Il 23 dicembre 2003 la Regione darà il via alle procedure per l'affidamento e l'esecuzione dei lavori di ristrutturazione e rivitalizzazione del Complesso del Castello nell'ambito delle Olimpiadi Invernali del 2006.
Ricordiamo che i lavori interesseranno Castello, Granaio, Scuderie Giardini, Vie del Centro Storico ed un percorso attrezzato verso la Madonna della Neve. Le opere partiranno entro il 2004 e si concluderanno per il 2006 (proponiamo qui alcune tavole del progetto).
Il Castello ed il suo complesso resteranno dei castellalferesi, che potranno usufruirne come e meglio di oggi. Infatti alle attuali funzioni, migliorate (giardini pubblici, parco giochi, uffici comunali), se ne aggiungeranno altre per valorizzare tutto il territorio e la comunità locale, garantendo allo stesso tempo una fonte di reddito autonoma della struttura tale da mantenere perlomeno le spese per la manutenzione ordinaria.
Ormai approvato il Progetto Definitivo dell'intero intervento (pari a Euro 3.140.000 di cui 314.000 a carico del Comune con fondi già accantonati) redatto dal gruppo di tecnici guidato dall'Arch. Angelo Tollemeto di Asti, si tratta ora di pensare già a come gestire l”Ufficio di Accoglienza Turistica” che dovrà rendere attiva la struttura, collaborando con il ristoratore, il gestore della foresteria e quello del locale di degustazione/vendita di prodotti tipici. L'Ufficio, oltre ad occuparsi della gestione delle sale polivalenti del Castello (convegni, spettacoli, ecc.) dovrà funzionare sia da punto di informazione al turista sia da “agenzia turistica” che promuova il turismo verso il territorio del Nord Astigiano avendo
come base il nostro Castello (dalla Regione inteso come una “porta del Sud Piemonte”, ed è stato questo il motivo vincente per candidarsi e poi ottenere il contributo).
Cercheremo di ricorrere ai nostri giovani (e meno giovani) che vorranno impegnarsi in un percorso formativo in tre inverni per formare un gruppo preparato a svolgere professionalmente l' importante funzione di “animare” il Castello.
Il coinvolgimento dei giovani (così come delle imprese locali nei lavori) è fortemente voluto da questa Amministrazione per raggiungere quell'obiettivo, sempre dichiarato, di fare dei lavori di Torino 2006 al castello, un progetto ed un cantiere che interessa tutti i castellalferesi e coinvolge tutto il “sistema paese”.
 


IL CENTRO STORICO
La tavola evidenzia come si interverrà non solo sugli edifici (Castello, Scuderie e Granaio) bensì anche sulle aree esterne con la pavimentazione in porfido di Via de Rolandis, Via Vittorio Veneto, Via Fiume, Via Trento e le altre due vie di collegamento tra Via Veneto e Via de Rolandis. Inoltre si sistemeranno il giardino pensile sulle scuderie ed il giardino lato teatro, si provvederà ad opere di consolidamento di muraglioni e regimentazione delle acque piovane, nonché al rifacimento delle fognature.
 

 
CASTELLO-PIANO TERRA:
si ristruttura il Teatro, si realizza un ufficio di accoglienza ed informazione turistica integrato con un locale di degustazione/vendita prodotti tipici, si rende utilizzabile il cortile. Resta il ristorante nella sua attuale collocazione.

 


 
CASTELLO-PIANO AMMEZZATO:
si ristrutturano tutti i locali, rilocalizzando l'attuale Circolo, ricavando due locali deposito e realizzando un Centro di Documentazione sui Castelli e le Manifestazioni del Sud Piemonte (Internet Point ecc..).

 


 
CASTELLO-PRIMO PIANO:
si ristrutturano tutti i locali, realizzando tre sale polivalenti per convegni, spettacoli, riunioni; resta ferma la sede comunale; viene realizzato un ascensore di accesso a tutti i piani, si consolidano le terrazze e se ne rinnova l'impermeabilizzazione.
 

 
CASTELLO-SECONDO PIANO:
si ristrutturano tutti i locali con una consistente opera di consolidamento strutturale. Si realizzano 12 camere per 25 posti, con piccola palestra, sauna ecc... Si prevede un “soggiorno” dalla vista spettacolare su Piazza e colline circostanti.

 


-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------

tratto da Noi di Castell’Alfero – dicembre 2003



Questo articolo proviene da Castell'Alfero.net
http://www.castellalfero.net/public/x

l'URL di questo articolo e':
http://www.castellalfero.net/public/x/modules/mysections/article.php?lid=216