benvenuto su Castell'Alfero.net
Scopri Castell'Alfero > PERSONAGGI > Alan Silvestri

cd: BEOWULF 13/11/2007

Martedì 13 novembre 2007 la Warner Bros Music ha pubblicato il cd BEOWULF contenente la colonna sonora originale dell’omonimo film di Robert Zemeckis, in uscita nelle sale cinematografiche il prossimo 16 novembre 2007.

La colonna sonora è stata scritta dal “castellalferese” Alan Silvestri in collaborazione con Glen Ballard.
La cooperazione professionale tra i due musicisti nacque nel lontano 1988 con il film IL MIO AMICO MAC di Stewart Raffill, proseguita in IL RITORNO DELLA MUMMIA e POLAR EXPRESS con la cui colonna sonora la coppia di autori si è aggiudicata il Grammy Awards 2006 per il brano BELIEVE.

L’album BEOWULF contiene 17 brani per un totale di 46 minuti e 23 secondi; è stato messo in vendita a 18,98 dollari.

Questo l’elenco dei brani contenuti con relative durate:
Beowulf Main Title – 53”
First Grendel Attack – 1’ 50”
Gently As She Goes – 1’ 36” (cantata dall’attrice Robin-Wright Penn)
What We Need Is A Hero – 1’ 40”
I'm Here To Kill Your Monster – 1’ 46”
I Did Not Win The Race – 2’ 15”
A Hero Comes Home – 1’ 08” (cantata dall’attrice Robin-Wright Penn)
Second Grendel Attack – 4’ 02”
I Am Beowulf – 4’ 33”
The Seduction – 4’ 03”
King Beowulf – 1’ 44”
He Has A Story To Tell – 2’ 42”
Full Of Fine Promises – 1’ 11”
Beowulf Slays The Beast – 6’ 02”
He Was The Best Of Us – 5’ 23”
The Final Seduction – 2’ 24”
A Hero Comes Home (End Credits Version) – 3’ 11”  (cantata da Idina Menzel)


Il sito ufficiale della pellicola, la cui versione italiana è visibile all’indirizzo www.beowulf.it, ha come sottofondo il brano principale della colonna sonora, mentre il sito legato al cd musicale, raggiungibile all’indirizzo www.beowulf-music.com fa ascoltare l’ultimo brano dell’album, quello dei titoli di coda del film, cantato dall’attrice e cantante statunitense Idina Menzel (www.idinamenzel.com).

 

 



 

Alan Silvestri e Glen Ballard nel 2005. Alle loro spalle c'è Sandra Silvestri, moglie di Alan.
foto di Steve Granitz



Questo articolo proviene da Castell'Alfero.net
http://www.castellalfero.net/public/x

l'URL di questo articolo e':
http://www.castellalfero.net/public/x/modules/mysections/article.php?lid=389