benvenuto su Castell'Alfero.net
Scopri Castell'Alfero > DA VISITARE

la chiesa parrocchiale di Callianetto S.S. Annunziata 22/1/2006

 


La chiesa di Callianetto, intitolata successivamente a S. Maria dell'Annunziata, è nominata per la prima volta il 2 novembre 1265, in occasione dell'editto emanato dal vescovo di Asti che proibiva ai Consoli di Callianetto, i quali amministravano l'abitato, la celebrazione di ogni sorta di funzione religiosa.

La chiesa viene citata nel 1345 nel Registro delle Chiese della Diocesi di Asti, stilato per volere del vescovo Arnaldo de Rosette. Questo registro era un elenco dei possedimenti della Diocesi di Asti a fini estimativi e catastali. Risulta che la chiesa avesse un reddito di 5 lire astesi e dipendesse dalla pieve di Cossombrato.

Nella visita pastorale del vescovo di Asti monsignor Domenico Della Rovere del 1570 la chiesa viene citata col titolo di cappellania.

Nel 1585 nella visita pastorale del vescovo monsignor Angelo Peruzio fu trovata in buone condizioni;il vescovo nell'occasione decretò che dipendesse dalla Parrocchia di S.Pietro di Cassano contro la volontà degli abitanti di Callianetto, i quali volevano che il loro cappellano fosse autonomo.

Gli abitanti del luogo, che mal sopportavano la dipendenza dal Parroco di Castell'Alfero, insistettero affinchè la loro Chiesa diventasse Parrocchia; furono presto esauditi perchè nel 1627, alla visita pastorale di monsignor Ottavio Broglia, troviamo che la Chiesa è già nominata Parrocchia ed il rettore è don Bartolomeo Bellino da Masino.

Nel 1663 la Chiesa era male in arnese e minacciava rovina; il vescovo Paolo Vincenzo Roero nella sua visita pastorale ne ordinò l'immediata ristrutturazione, interdicendola fino a lavoro compiuto.

Nel 1749 la visita pastorale di monsignor Giovanni Todone la trovò in discrete condizioni pur essendo piccola, bassa e di vecchia costruzione; aveva due sepolcri, uno per gli adulti e l'altro per gli infanti ed il cimitero poco distante.
Dagli atti di questa visita risulta che per la prima volta la chiesa SS Annunziata ha il titolo di Pievania, che poi conservò per l'avvenire.

Il 13 marzo 1761, in occasione della riedificazione della chiesa parrocchiale, un documento reale affida all'avvocato Gallo la risoluzione di alcuni conflitti sorti fra la comunità di Castell'Alfero ed il gruppo dei Particolari della frazione.

Nel 1873 il campanile della chiesa viene dotato di 3 campane.

Nel 1928 venne modificata la facciata in stile più "moderno".

Attualmente la chiesa è in buone condizioni e da vedere al suo interno vi sono un gruppo ligneo seicentesco che raffigura la Madonna e l'arcangelo Gabriele, alcuni dipinti del Morgari e del Lamberti, l'organo, il coro ottocentesco in noce.

 



------------------------------------------------------------------------------------------

BIBLIOGRAFIA:
- DEZZANI Gen. Edoardo - La valle del Torrente Versa ed i suoi castelli -1959
- DI LASCIO Claudio  -  testo dattiloscritto -  1999
- AMERIO Elisa - testo dattiloscritto - 1999



Questo articolo proviene da Castell'Alfero.net
http://www.castellalfero.net/public/x

l'URL di questo articolo e':
http://www.castellalfero.net/public/x/modules/mysections/article.php?lid=46