benvenuto su Castell'Alfero.net
Scopri Castell'Alfero > VARIE

Mostra IL PALIO DI ASTI 2008 14/9/2008

Nella Galleria degli ordini del castello settecentesco di Castell'Alfero è stata allestita la Mostra IL PALIO DI ASTI a cura del collezionista castellalferese Carlo Borgna e promossa dall'Associazione Valleversa Plus e dal Comune di Castell'Alfero.
Vi sono esposti oltre 210 oggetti legati al Palio astigiano a partire dagli anni '30, tempi di epoca fascista che videro nel 1929 la ripresa dello svolgersi del Palio dopo 68 anni di interruzione sino alla successiva sospensione del 1936, decretata in qualche modo anche dal regime che impose di cambiarne la denominazione in Corse delle contrade.

Davvero notevole l'intera completa collezione degli annulli filatelici speciali e delle cartoline dedicate emessi per celebrare il Palio di Asti, dal 1967, anno della definitiva ripresa della disputa della manifestazione, sino ad oggi.
Manca solo l'annullo paliofilo del 1970, perché in quell'anno le Poste Italiane non emisero nessun timbro speciale. Presente comunque il timbro "normale" del settembre 1970 su cartolina celebrativa.

Ampia anche la collezione dei poster e delle locandine originali del Palio astigiano, con alcune decine di pezzi pubblicati fra il 1970 ed il 2008.

In mostra moltissimi depliants, fascicoli sul tema, pubblicati dal Comune di Asti, dalla Provincia di Asti, Atl, Rioni.
Vi sono poi ben 14 volumi dal 1909 ad oggi fra cui segnalo LA CORSA DEL PALIO (1909) ed IL PALIO DI ASTI (1931) entrambi scritti da Nicola Gabiani, PALIO DI ASTI - 19 MAGGIO 1935 - XII.
Esposta anche la rivista Alexandria del maggio 1934 che oltre ad aver dedicato la copertina alla manifestazione di Asti, che a quei tempi faceva parte della provincia alessandrina, contiene un ampio servizio di 16 pagine con molte foto dell'evento.

Dell'edizione 1992 del Palio di Asti che fu abbinata alla Lotteria nazionale vi sono il poster ufficiale ed alcuni biglietti della stessa lotteria.

Da segnalare la presenza delle medaglie del 1967, 1968 e 1972 in argento e bronzo, coniate appositamente per celebrare la manifestazione della terza domenica di settembre, in vetrina accanto a varie spille paliofile fra cui quella dell'epoca fascista delle Corse delle contrade - Asti - anno XVI.

Fra gli oggetti le cartoline ufficiali del Palio del 10 maggio 1931 e dell'8 maggio 1932, miniassegni, biglietti di tribuna (fra cui quello dell'8 maggio 1932), medaglioni, foto d'epoca.

Ad arricchire la Mostra anche i 2 drappi del Palio di Asti vinti dal Comune di Castell'Alfero nel 1997 e nel 1998 con il fantino Claudio Bandini, oltre al Paliotto degli Sbandieratori vinto sempre nel 1997 dal Gruppo Sbandieratori e Musici del Comitato Palio castellalferese.
Esposto anche il proclama ufficiale del 1989 del Comune di Asti che sancisce l'autorizzazione a correre il Palio di Asti da parte del Comune di Castell'Alfero.

Una piccola parte di questa Mostra, già visitata da centinaia di persone in occasione della Festa patronale castellalferese, sarà esposta in Francia alla Fiera di Montauban il 4 e 5 ottobre 2008 presso lo stand del gemellaggio delle Comunità di Castell’Alfero e Lafrançaise, Fiera che prevede l’esibizione del Gruppo Sbandieratori e Musici del Comitato Palio di Castell’Alfero.


La Mostra IL PALIO DI ASTI è aperta al pubblico dal 6 al 27 settembre 2008 nei seguenti orari:
sabato 6 settembre - ore 20.30-24.00
domenica 7 settembre - ore 15.00-19.00 e ore 20.30-24.00
sabato 8 settembre - ore 20.30-24.00
successivamente tutti i giorni dal lunedì al sabato in orario 9.00 – 12.00


°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Carlo Borgna, classe 1936, macchinista ferroviere in pensione ed appassionato di storia locale, è un collezionista di francobolli, cartoline e di molte altre varie tematiche; ha scritto 2 volumi (DA GRIXANO A PORTACOMARO STAZIONE, CENTENARIO DELLA SOCIETÀ AGRICOLA OPERAIA DI PORTACOMARO STAZIONE) ed al suo attivo varie collaborazioni alla stesura di libri di altri autori.
Nel 1990 e 1992 ha compiuto due viaggi in Russia alla ricerca di tracce degli italiani scomparsi nella Seconda Guerra Mondiale.
Già presidente per 20 anni della Società Agricola Operaia di Portacomaro Stazione e segretario e poi vice presidente della Circoscrizione Portacomaro Stazione - Valmaggiore del Comune di Asti, è attualmente vice presidente dell’Associazione filatelica G. e M. Conte di Asti, con la quale ha realizzato gli annulli dedicati al centenario della Società Agricola Operaia di Portacomaro Stazione (1999) ed ai 130 anni della Stazione Ferroviaria di Portacomaro (2008).
Fra le sue passioni si annoverano anche le bocce, con l’attuale vice presidenza della Bocciofila castellalferese.

 


 


 


Questo articolo proviene da Castell'Alfero.net
http://www.castellalfero.net/public/x

l'URL di questo articolo e':
http://www.castellalfero.net/public/x/modules/mysections/article.php?lid=481