benvenuto su Castell'Alfero.net
Scopri Castell'Alfero > LAFRANCAISE

viaggio a Lafrançaise - gemellaggio 2008 16/10/2008

Nello scorso week end 2-5 ottobre 2008 una folta delegazione del Comune di Castell’Alfero si è recata in Francia, nella cittadina di Lafrançaise con cui il Comune astigiano è ufficialmente gemellato dal 2003.
La cittadina collinare ha circa 2800 abitanti e si trova nel Dipartimento Tarn et Garonne, nella Regione dei Midi Pyrenées.

La comitiva astigiana composta da 69 persone è partita giovedì 2 ottobre 2008 sera alla volta di Lourdes, cittadina ai piedi dei Pirenei in cui è giunta nella mattinata del giorno successivo; qui vi è stata la possibilità di visitare il Santuario e la grotta nel 150° dell’apparizione della Madonna a Bernardette Soubirous.

Nel pomeriggio i due pullman con a bordo i castellalferesi hanno raggiunto la non lontanissima Lafrançaise, dove sono stati festosamente accolti dal Sindaco Patrick Soulhac, dal Presidente del Comitato del Gemellaggio Jean Bozzato, da alcuni Amministratori e da varie famiglie che hanno poi ospitato una ventina di castellalferesi presso le proprie abitazioni.
Il resto della comitiva ha pernottato presso le gîtes (casette da 4 ad 8 posti letto dotate di ogni comfort) del villaggio comunale Le Hameau du Lac, situato in un boschetto accanto al parco divertimenti acquatico della Vallée des Loisirs.

Nella serata di venerdì 3 ottobre vi è stato il primo appuntamento conviviale presso un suggestivo agriturismo, a cui hanno partecipato molti abitanti di Lafrançaise oltre naturalmente a tutti i castellalferesi giunti in terra francese.

La giornata successiva è stata interamente dedicata alla Fiera Agricola di Montauban, città di circa 50.000 abitanti che si trova ad una ventina di chilometri a sud-est da Lafrançaise.
Questa fiera (Concours Agricole) è una delle maggiori della Regione Midi Pyrenees e del Sud della Francia; si svolge tradizionalmente nel primo week end di ottobre, in un grande parco alla periferia di Montauban e vede la partecipazione di molte varietà di animali, tanti macchinari agricoli per le più svariate applicazioni, frutta ed ortaggi, vini, prodotti caseari, dolci, salumi, fiori ed altri generi merceologici. In questa edizione purtroppo quasi assenti i bovini a causa di una malattia infettiva diffusa in zona, ma presenti tanti cavalli da tiro, molte varietà di piccioni e conigli, asini, cani da caccia.

Castell’Alfero è stato presente alla Fiera, come già nel 2007, con un proprio stand in cui congiuntamente a Lafrançaise ha illustrato le proprie attrattive, attraverso vario materiale informativo su Castell’Alfero, su Asti e sulla provincia astigiana in generale, e da centinaia di fotografie castellalferesi mostrate ininterrottamente da un ampio monitor.
La presenza sicuramente più gradita ai francesi è stata quella del Comitato Palio di Castell’Alfero che con il suo Gruppo Sbandieratori e Musici ed un folto numero di figuranti in ricchi abiti medievali ha esportato il Palio di Asti oltralpe.
I francesi, che non hanno simili rievocazioni, sono rimasti affascinati dallo spettacolo offerto loro dai tamburini che hanno richiamato al loro passaggio tanta gente, dall’abilità degli sbandieratori che si sono ben destreggiati nell’arte della bandiera e dallo sfilare dei figuranti che rappresentavano un tema collegato al matrimonio del 1386 di Valentina Visconti con Luigi di Valois duca di Orleans, fratello del Re di Francia Carlo VI.
All’esibizione hanno assistito varie autorità fra cui la Presidente della Regione Midi Pyrenées, alcuni Parlamentari ed ufficiali che hanno poi visitato lo stand castellalferese, dove sono stati accolti dal Sindaco Angelo Marengo e dalla variopinta bancarella del Comitato Palio; l’evento è stato ripreso dalle telecamere dell’emittente France 3, mentre attraverso i microfoni della Fiera veniva commentata la sfilata.
Il quotidiano LA DEPECHE DU MIDI di domenica 5 ottobre 2008 ha poi dedicato 2 fotografie a colori in seconda pagina alla partecipazione castellalferese nell'ambito della Fiera di Montauban.
Ricordo che il Tarn et Garonne è un dipartimento in cui vivono moltissimi emigrati di origini italiane, e l’Associazione dei piemontesi e degli amici del Piemonte di Montauban, nata nel 1901, è la più antica associazione di Piemontesi della Francia ed europea; proprio lo scorso sabato 4 ottobre 2008 a Palazzo Lascaris a Torino Andrè Piumetto, Presidente da molti anni di questa Associazione, ha ricevuto a nome della stessa il Premio Piemontese nel Mondo 2008.

Nel pomeriggio si è svolta una interessante visita guidata alle bellezze architettoniche della città di Montauban, fra cui il Ponte vecchio e la splendida piazza Nationale con il suo suggestivo doppio colonnato.
Il sabato si è concluso con una gustosa cena presso un agriturismo di Lafrançaise dove italiani e francesi hanno davvero fraternizzato terminando la serata con musiche e canti corali.

La domenica 5 ottobre si è aperta con la visita turistica alla chiesa Notre Dame de Lapeyrouse, bella chiesa situata in posizione isolata come la chiesa romanica Madonna della neve di Castell’Alfero, con la quale è "gemellata", ed alle singolari steli piramidali presso il cimitero.
Vi è stata poi la partecipazione dell’intera delegazione castellalferese, fra cui i figuranti, sbandieratori e musici del Palio in costume e gli esponenti delle varie Associazioni, alla Santa Messa celebrata nella chiesa parrocchiale di St Georges.
A seguire vi è stata la deposizione della corona di alloro al Monumento ai Caduti, a cui sono seguite le applauditissime esibizioni dei Musici e degli Sbandieratori sulla piazza di fronte al municipio.
Al termine vi è stato il momento ufficiale con gli scambi dei doni da parte delle due cittadinanze; per Castell’Alfero erano presenti rappresentanti, oltre che dell’Amministrazione Comunale e del Comitato Palio anche della Scuola Media, della Pro Loco, del Gruppo Alpini, della Società di pallavolo, del Circolo Combattenti e Reduci, dell’Associazione Valleversa Plus, della Bocciofila.
Ha concluso il gemellaggio un ricco buffet e poi vi è stata la partenza per il ritorno in Italia con un arrivederci al 2010, anno in cui Lafrançaise verrà in Piemonte.

Entusiastici i commenti da entrambe le parti per la positiva “avventura”, con molti legami di sincera amicizia instaurati fra italiani e francesi, in particolare intrecciati con le famiglie ospitanti che hanno favorito contatti più diretti fra persone di lingua e cultura diversa, un’esperienza che sarà sicuramente riproposta in terra astigiana, nel vero spirito e segno dei gemellaggi. 

Un sentito ringraziamento dunque a Patrick, Brigitte, Jean, Gérard, Cécile, Michel, Jacqueline ed a tutti gli altri amici francesi per lo splendido soggiorno.

 


 


 


 


 


 


 


 


 


 


 


 


 


 


 



Questo articolo proviene da Castell'Alfero.net
http://www.castellalfero.net/public/x

l'URL di questo articolo e':
http://www.castellalfero.net/public/x/modules/mysections/article.php?lid=482