benvenuto su Castell'Alfero.net
Scopri Castell'Alfero > COMUNE

Bando per la gestione della Foresteria del Castello 11/10/2008

l’Amministrazione Comunale di Castell’Alfero ha emesso un Bando per l’affidamento della gestione della “foresteria” presente all’ultimo piano del plesso del castello castellalferese, situato in piazza Castello 2, per un periodo sperimentale di 24 mesi

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Il Responsabile del Servizio Ufficio Tecnico Comunale - Area Manutentiva e Ll.pp. per conto e per nome dell’Amministrazione Comunale di Castell’Alfero

In attuazione della Deliberazione della Giunta Comunale n° 118/2008 del 30/09/08, relativa specificatamente all’affidamento indicato in oggetto; 

VALUTATA l’opportunità di effettuare un periodo di prova, sperimentale e temporaneo, di 24 mesi, per la suddetta “Gestione”;
VISTA la propria DETERMINAZIONE TECNICA N° 49/2008 del 01/10/2008;
VISTA la LEGGE REGIONALE N° 14 del 24/01/1995;
VISTA la LEGGE REGIONALE N° 34 del 14/07/1988;
RICHIAMATI gli Artt. nn. 11 e 12 del “T.U.L.P.S.”, approvato con “R.D.L. N° 773” del 18/06/1931;
EVIDENZIATO che è facoltà dell’Amministrazione scrivente non procedere a tale “Affidamento”;

RENDE NOTO

CHE tutti coloro che si ritengono interessati all’affidamento della Gestione dei Locali della “Foresteria” del Castello, inevitabilmente in possesso tassativamente dei relativi “Requisiti di Legge”, nonché di quelli “Morali e Professionali” richiesti per il rilascio delle apposite “Autorizzazioni Amministrative” e necessari per lo svolgimento di specifiche attività “Alberghiere od extra Alberghiere”, possono presentare un “Progetto di Gestione” di parte dei Locali presenti nella “Foresteria del Castello”, individuati nella “Planimetria” depositata agli atti presso gli Uffici Comunali, in base alle sotto elencate disposizioni  ed esigenze evidenziate nei sopra citati “Atti Procedurali Comunali”:
A) Possibilità di recesso unilaterale con preavviso di sei mesi;
B) Arredo a carico del Comune ad esclusione di tendaggi, corpi illuminanti, suppellettili ed accessori con particolare riferimento a quello necessario per l’arredamento dei locali ad uso “servizi igienici”;
C) Canone pari al 20 per cento degli incassi;
D) Affidamento sulla base di progetto di gestione ed offerta agli ospiti presentato dal proponente contestualmente alla domanda adesione all’avviso;
E) Forma giuridica da stabilirsi su proposta del proponente indicata nella domanda di adesione;
F) Tariffe da concordarsi tra le parti ed indicativamente stabilite in via provvisoria nell’avviso pari a 75 euro a notte per camera doppia e 50 euro a notte per camera singola;
G) clausola di facoltà del Comune di non procedere all’affidamento predetto a suo insindacabile giudizio;
H) Espressa assenza di titoli di priorità, prelazione e vantaggio dell’assegnatario relativamente ad una successiva  procedura di affidamento della gestione a regime della suddetta Foresteria, oltre i primi 24 mesi iniziali;
I) Costi di gestione e funzionamento della foresteria (intesa come costi di funzionamento dei Locali siti all’ultimo piano del Castello, a carico del gestore);
J) Limitazione dell’attivazione della foresteria ad un numero di camere da 5 a 7 localizzate nell’ala est della foresteria (come da apposita planimetria consultabile presso gli Uffici Comunali);
K) Disponibilità dei locali situati nel corridoio di collegamento dell’ala est con l’ala ovest come locali di servizio per il gestore (come da apposita planimetria);
L) Esclusione di utilizzo dei locali dell’ala ovest (come da apposita planimetria);
M) Titolo di preferenza nell’assegnazione a soggetti locali intesi come soggetti aventi sede presso il territorio comunale, in subordine dell’Unione Monferrato Valleversa, in successivo subordine presso il territorio dei Comuni confinanti con il Comune di Castell’Alfero e l’Unione Monferrato Valleversa; tra questi ulteriore titolo di preferenza tra operatori operanti da almeno sei mesi nel settore eno-gastronomico e turistico;
N) Il proponente si impegna ad avviare la foresteria rendendola effettivamente disponibile entro 90 giorni dall’avvenuta comunicazione di affidamento sperimentale, previa acquisizione delle necessarie autorizzazioni amministrative;

CHE l’Amministrazione si riserva inoltre, la facoltà di stipulare eventuale convenzione con l’Affidatario della presente “Gestione”, per l’utilizzo congiunto, con eventuali altri soggetti, dei locali accessori presenti nel “Complesso del Castello di Castell’Alfero”, al fine di migliorare la fruibilità della “Foresteria” medesima.

CHE il “Progetto” deve contenere tassativamente i seguenti “elementi gestionali”:
- Proposta e modalità operative della gestione nel suo complesso, con individuazione specifica della tipologia dell’attività che si intende attivare, ai sensi del vigente “T.U.L.P.S.”, approvato con “R.D.L. N° 773” del 18/06/1931;
- Interazione con i “Progetti Culturali ed Enogastronomici”, promossi dall’Ente scrivente, come descritti specificatamente nel opuscolo redatto dal Comune denominato “Castell’Alfero: il Gusto del Territorio 2008” consultabile presso gli Uffici Comunali;
- Tipologia degli Accessori a completamento dell’Arredo interno dei Locali della “Foresteria”, predisposto dal Comune (Punto B);
- Indicazione delle modalità dell’eventuale offerta complementare di “somministrazione di alimenti e bevande” da parte di soggetti terzi, con elencazione delle eventuali convenzioni con esercenti idonei, per l’individuazione qualitativa della somministrazione stessa ed in particolare delle qualità e della provenienza dei prodotti erogati;
- Dettagliata descrizione dei servizi di “incoming”, accoglienza, cura, assistenza turistica ed ogni altro servizio proposto agli ospiti, anche potenziali;
- Dettagliata descrizione delle modalità di pubblicizzazione dei servizi proposti;
- Eventuali ulteriori proposte gestionali migliorative  ed integrative al “Progetto” medesimo;

CHE il “Proponente” dovrà, in base ad una quantificazione delle presenze segnate su apposito “Registro”, versare trimestralmente, alla “Tesoreria Comunale”, una somma pari al 20% degli introiti effettivamente incassati, come si evince al “Punto C”;

CHE il “Progetto”, redatto in “carta libera” e debitamente sottoscritto, con allegata copia di un “Documento di Identità Personale in corso di validità”, dovrà pervenire, a pena di esclusione, entro e non oltre le ore 12.00 di LUNEDI’ 03/11/2008 al seguente indirizzo: Comune di Castell’Alfero, P.zza Castello, 2 – UFFICIO TECNICO AREA MANUTENTIVA E LL.PP. - 14033 - CASTELL’ALFERO (AT), a mezzo del servizio delle Poste Italiane S.p.A., oppure mediante consegna diretta, anche a mezzo di terze persone. Il recapito dell’istanza si intende ad esclusivo rischio del mittente ove, per qualsiasi motivo, la stessa non giunga a destinazione in tempo utile. Non farà fede la data del timbro postale.

CHE non saranno considerate per l’eventuale affidamento, le proposte di variazione del “Canone” già prestabilito ed indicato al “Punto C”, senza peraltro invalidare il “Progetto di affidamento”.

CHE GLI EVENTUALI CHIARIMENTI POTRANNO ESSERE RICHIESTI ALL' UFFICIO TECNICO COMUNALE ED/O CONTABILE, DALLE ORE 10.00 ALLE ORE 12.00, ESCLUSO IL LUNEDI’, IL SABATO ED I GIORNI FESTIVI; inoltre presso lo stesso “Ufficio Tecnico – Area Manutentiva e LL.PP.” sarà possibile consultare e trarre copia degli “Atti Procedurali” sopra riportati.


Infine, si informa che l’individuazione del “Progetto” più valido, avverrà MARTEDI’ 04/11/2008, tramite insindacabile giudizio di apposita “Commissione”, in base le proposte recepite, mediante attribuzione dei specifici punteggi, nella misura massima sotto indicata (Totale max 100 PUNTI):
1. Elementi qualitativi offerti agli “avventori”: PUNTI 30;
2. Iniziative ad integrazione ed a completamento della “Programmazione Comunale di valorizzazione culturale e turistica”: PUNTI 25;
3. Analisi qualitativa dell’offerta “enogastronomia” (mediante specifiche convenzione con esercenti esterni): PUNTI 25;
4. Ulteriori elementi aggiuntivi proposti: PUNTI 10;
5. Valutazione complessiva del Progetto: PUNTI 10;

La “Commissione” ha la facoltà, durante la fase di valutazione dei “Progetti” recepiti, di chiedere specifica collaborazione e conseguente presenza degli “Amministratori Comunali”, per eventuali ulteriori chiarimenti circa obbiettivi che l’Ente Comunale si prefigge di conseguire, con il presente affidamento, già stabiliti con la “Deliberazione di Giunta” di cui sopra.

L’Amministrazione Comunale si riserva, in ogni caso, a suo insindacabile e per qualsivoglia motivo, a non procedere all’affidamento della presente “Gestione”.



Questo articolo proviene da Castell'Alfero.net
http://www.castellalfero.net/public/x

l'URL di questo articolo e':
http://www.castellalfero.net/public/x/modules/mysections/article.php?lid=483