benvenuto su Castell'Alfero.net
Scopri Castell'Alfero > TURISMO

Kalendamaya 2009 17/6/2009

Dal 24 giugno al 12 settembre 2009 si svolgerà KALENDAMAYA Festival di Musica Antica nelle storiche terre del Marchesato del Monferrato, organizzato dall’Associazione culturale Gli Invaghiti di Chivasso.
Verranno eseguiti 9 concerti in 4 Province piemontesi (Asti, Alessandria, Torino e Vercelli), all’interno di significativi edifici, principalmente religiosi, fra cui la chiesa romanica Madonna della neve di Castell'Alfero
L'evento è patrocinato dalle 4 Province, dai 9 Comuni, dal Club Unesco di Alessandria, dal Sacro Monte di Crea, dalla Fondazione Rocca di Verrua Savoia e dalla Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici del Piemonte.
Ogni concerto è ad ingresso gratuito e sarà preceduto un’ora prima dell’inizio da una visita guidata ai siti architettonici.


programma
----------------------------------------------------

24 giugno 2009 – ore 21.00
Abbazia romanica di Santa Fede – Cavagnolo (TO)
ORGANA NOTRE-DAME
Musiche di Perotinus, Machaut, De Vitry
Ensemble vocale Ecclesia

12 luglio 2009 – ore 21.00
Rocca di Verrua Savoia (TO)
DI PACE E DI GUERRA
Concerto di fiati e percussioni
Ensemble strumentale La Pifaresca

19 luglio 2009 – ore 21.00
Chiesa romanica di San Secondo – Cortazzone (AT)
AVE, DOMINE JESU CHRISTE
Musiche di Compère e Josquin
Collegium vocale Nova Ars Cantandi

25 luglio 2009 – ore 21.00
Chiesa Parrocchiale – Monteu da Po (TO)
LA MANIERA E IL MODO DI BEN SONARE
L’arciliuto dall’eredità rinascimentale alla decadenza
Pietro Prosser, arciliuto

2 agosto 2009 – ore 18.00
San Michele di Clivolo – Borgo d’Ale (VC)
VIVA IL CARO SASSONE
Musiche italiane ed “alla maniera italiana” nel 250° anniversario della morte di G.F. Haendel
Vittorio Zanon, clavicembalo

14 agosto 2009 – ore 21.00
Santuario della Madonna di Crea – Serralunga di Crea (AL)
O DULCIS AVE MARIA
Mottetti fiamminghi nella tradizione mariana
Ensemble vocale Cantica Symphonia

22 agosto 2009 – ore 21.00
Chiesa romanica Madonna della Neve – Castell’Alfero (AT)
O LIBRO CHE DA ME SEI TANTO AMATO
Musiche per liuto dal Rinascimento al primo Seicento
Maurizio Piantelli, liuto rinascimentale ed arciliuto

30 agosto 2009 – ore 21.00
Abbazia di Santa Maria di Vezzolano – Albugnano (AT)
CALICI DI STELLE
Canti e laudi nella religiosità popolare medievale
Ensemble vocale Laus Concentus

12 settembre 2009 – ore 21.00
Collegiata di Santa Maria Assunta (Duomo) – Chivasso (TO)
SALVE REGINA
La devozione Mariana nelle prime edizioni musicali a stampa
Ensemble vocale Odhecaton


 


KALENDAMAYA
I celeberrimi versi dedicati al ritorno della primavera, composti dal trovatore Raimbaut de Vaqueiras per dama Beatrice, figlia di Bonifacio I° (Marchese di Monferrato dal 1192 al 1207), danno il titolo a questo Festival e vogliono rendere omaggio al periodo storico più florido di queste nostre care terre, auspicando un nuovo risveglio ed una rinnovata unità culturale attraverso l’Arte.
Simbolo del Festival è l’immagine di una delle figlie di Guglielmo III Paleologo, Marchese del Monferrato, rappresentata nella parete di fondo della Cappella di Santa Margherita del Santuario di Crea ed affrescata tra il 1474 ed il 1479 da un ignoto pittore denominato il Maestro di Crea.
Il Festival, che si presenta nella sua prima edizione, nasce con l’intento di valorizzare e rendere noti alcuni tra i più begli esempi di architettura presenti in questo territorio attraverso le suggestioni della musica antica, sottolineandone le componenti paesaggistiche, artistiche e storiche. A tal fine la programmazione dei concerti ha cercato di rispettare criteri di adeguatezza filologica e di coincidenza temporale tra aspetto musicale e stile architettonico.

 
ASSOCIAZIONE CULTURALE GLI INVAGHITI
L’Associazione Culturale “Gli Invaghiti” è un’associazione apartitica, senza scopo di lucro, che persegue esclusivamente finalità di solidarietà sociale. La sua attività consiste principalmente nella promozione sociale, formativa ed artistica delle persone attraverso la pratica e la diffusione della musica, dello spettacolo, del turismo, della comunicazione anche coltivando altre forme di arte, nella scuola e nella società, in un’ottica di educazione permanente.
L’Associazione si occupa di formazione tramite progetti e servizi artistici, didattici ed organizzativi; promuove ed organizza manifestazioni culturali, teatrali, musicali, ricreative, di animazione, cinematografiche ed artistiche e partecipa ad esse con i propri soci se promosse ed organizzate da altre Associazioni, Enti Pubblici e Privati; promuove ed organizza convegni, dibattiti, stages, conferenze, concorsi, premi, ecc.; promuove ed organizza corsi di aggiornamento  e perfezionamento professionale soprattutto nell’ambito della musica, del canto e dell’arte in genere. L’Associazione tende a favorire lo scambio intraculturale promuovendo in Italia e all’estero la cultura e le discipline artistiche fra le persone, le associazioni di altri Paesi, presso enti ed istituzioni scolastiche, nonché la diffusione della cultura in senso generale anche attraverso la conoscenza di culture straniere in un contesto europeistico ed internazionale.
Le attività promosse dall’Associazione Culturale “Gli Invaghiti” mirano a valorizzare un contesto multidisciplinare in cui trovano collocazione differenti aspetti culturali di pubblico interesse:
- promozione e divulgazione artistica (sia essa musicale o legata all’arte, alla storia, all’architettura ed alle altre forme artistiche);
- pratica e divulgazione della musica come espressione umana e come forma d’arte;
- valorizzazione e conoscenza di siti e monumenti di interesse architettonico, storico ed archeologico;
- conoscenza e promozione delle valenze territoriali locali;
- formazione artistica, con particolare attenzione alla pratica esecutiva musicale;
- promozione di forme di intersezione tra discipline artistiche differenti (teatro, danza..);
- promozione ed organizzazione di festivals, rassegne, concorsi ed altri eventi musicali.
Web www.invaghiti.info
Email segreteria@invaghiti.info



Questo articolo proviene da Castell'Alfero.net
http://www.castellalfero.net/public/x

l'URL di questo articolo e':
http://www.castellalfero.net/public/x/modules/mysections/article.php?lid=553