benvenuto su Castell'Alfero.net
Scopri Castell'Alfero > LE REALTA'

Gli Scout Callianetto e la pulizia boschi 2006 16/2/2006

Domenica 22 gennaio 2006 a partire delle ore 9,30 il Gruppo Scout Callianetto1 in collaborazione con alcuni genitori e con il Comune di Castell'Alfero ha effettuato un intervento di pulizia e raccolta rifiuti nei boschi che contornano le strade vicinali Rolina , Quaglia e Martinetto; analoga attività è stata effettuata sui bordi della strada provinciale da Callianetto a Casa Coppi e sui terreni compresi tra la statale di Moncalvo e la linea ferroviaria nel tratto Casa Coppi - Castell'Alfero Stazione.

L'iniziativa è volta ad attuare concretamente l'invito che il fondatore del movimento Lord B. Powell rivolse a tutti gli scout "... lascia il mondo un poco migliore di come lo hai trovato" ed a portare almeno per un giorno l'attenzione di tutti coloro che ci hanno visto operare al problema non trascurabile dei rifiuti sparsi senza remora alcuna sul territorio, con il rischio di trasformare ampie zone del nostro ambiente in grandi discariche a cielo aperto .



RESOCONTO DELLA GIORNATA

Raccolta rifiuti effettuata domenica 22 gennaio 2006 nel territorio del Comune di Castell’Alfero (e parzialmente del Comune di Asti).
Tutte le persone che hanno percorso a piedi, in bicicletta oppure a cavallo le stradine che si addentrano tra i nostri boschi, inerpicandosi sui crinali delle colline che da Callianetto corrono su un lato verso Serra Perno e Castell'Alfero e, sull’altro, contornando la vallata del rio Maggiolino, verso Portacomaro Stazione, non hanno certamente potuto far a meno di osservare la grande quantità di rifiuti, anche ingombranti, disseminati ovunque un mezzo a motore consenta di spingersi per nascondere, per pigrizia e scarso senso civico, frigoriferi, mobili, copertoni, ed ogni altra sorta di oggetti rotti o inutili diventati un fastidioso impiccio.
Ancora più evidente è la percezione che molti possono avere, pur senza distrarsi dalla guida, percorrendo le strade che portano in direzione di Asti o di Moncalvo: borse della spazzatura, bottiglie, barattoli, bidoni, sacchetti per alimenti, cartone, indumenti, parti di veicoli residui dei frequenti incidenti, paline d’indicazione dismesse, paracarri divelti, il tutto disseminato lungo i bordi delle strade stesse a formare una vasta discarica non autorizzata.
Eravamo consapevoli che la nostra attività equivaleva a cercare di raccogliere il mare dentro ad un secchiello ma abbiamo deciso di organizzare una giornata di pulizia dei boschi e dei bordi delle strade coinvolgendo i ragazzi del Reparto e del Clan del nostro gruppo e chiedendo l’aiuto ai genitori più sensibili al problema.
Abbiamo quindi proposto la nostra iniziativa al Sindaco di Castell’Alfero, Angelo Marengo ottenendo il suo pieno appoggio per il recupero e lo smaltimento del materiale.
Domenica 22 gennaio alle 9,30 ci siamo mossi suddivisi in 5 squadre gestite da un adulto verso i nostri obiettivi: strada Martinetto, via Bine, Via Canton Maccario, strada Rollina sono state setacciate con il supporto di un trattorino, la strada provinciale tra Callianetto a Casa Coppi ed il tratto della statale 457 di Moncalvo compreso tra Casa Coppi e Castell'Alfero Stazione sono stati percorsi metro per metro fino alle 14,30.
Grazie al supporto di un provvidenziale furgone messoci a disposizione dalla ditta MGM Mondo del Vino di Priocca d’Alba, alle 18,00 più di 130 sacchi di rifiuti, 3 frigoriferi, pneumatici di ogni dimensione, sedili di auto, sedie, divani, cassette, bidoni, lattine e bottiglie erano stati raccolti e trasportati nei punti di stoccaggio temporaneo concordati.
Ogni squadra era sicura di aver fatto un buon raccolto ma il risultato complessivo ci ha sorpresi per il grande lavoro che i ragazzi, entusiasti ed instancabili hanno fatto.
L'iniziativa era volta innanzitutto ad attuare concretamente l'invito che il fondatore del movimento Lord B. Powell ha rivolto a tutti gli scout "lascia il mondo un poco migliore di come lo hai trovato" favorendo lo sviluppo del senso civico dei ragazzi affidati al nostro gruppo ma mirava anche a portare almeno per qualche minuto l'attenzione di chi ci ha visti operare pieni di fango e sudati al concreto rischio di trasformare ampie zone del nostro ambiente in grandi discariche a cielo aperto.
Certo che dopo poche ore, qualche cittadino non propriamente esemplare avrà già offerto il suo contributo per ripristinare il consueto stato ma , quando idealizziamo i paesaggi della vicina Svizzera come esempio di strade pulite, prati verdi ben rasati e mucche al pascolo che non sporcano mai(?), pensiamo che anche questo pezzetto di astigiano potrebbe raggiungere questi livelli con il contributo , il senso civico , di tutti .
Non competendo a noi proporre soluzioni, semplicemente ci rimbocchiamo le maniche e facciamo del nostro meglio.

Arrivederci a presto
La Comunità Capi



Questo articolo proviene da Castell'Alfero.net
http://www.castellalfero.net/public/x

l'URL di questo articolo e':
http://www.castellalfero.net/public/x/modules/mysections/article.php?lid=72