benvenuto su Castell'Alfero.net
Scopri Castell'Alfero > PERSONAGGI

Giraldo Enzo 8/1/2007

Giraldo Enzo nato nel 1928 ad Arzergrande, in provincia di Padova, era un Partigiano conosciuto con il nome di battaglia “Cartuccia”.
Studente residente a Torino morì a Castell’Alfero (At) il 7 marzo 1945, in un combattimento fra nazifascisti e i partigiani del distaccamento "Barca", di cui fu anche comandante, della 19^ Brigata Garibaldi operante nel basso Monferrato.

Per il suo valore il 5 aprile 1966 ha ricevuto con Decreto Presidenziale la Medaglia d'oro al valor militare alla memoria.

 


Motivo del conferimento:
Volontario partigiano all'età di sedici anni, prendeva parte alla lotta clandestina con singolare ardimento e valore.
Catturato, sopportava stoicamente le più crudeli sevizie pur di non svelare i nomi dei commilitoni; riusciva successivamente ad evadere e ad unirsi alla sua formazione.
Nel corso di un attacco ad un posto di blocco si distingueva per eccezionale spirito aggressivo penetrando nel ridotto nemico e causando forti perdite all'avversario con il suo eroismo personale.
Benché ferito, prendeva parte a varie successive azioni.
Durante un sanguinoso scontro contro forze preponderanti, gareggiava in audacia con i commilitoni più anziani finché, rimasto pressoché isolato, si batteva da eroe in una impari lotta corpo a corpo riportando un'altra ferita.
Ricoverato all’ospedale, fuggiva ancora dolorante per raggiungere i suoi commilitoni impegnati in combattimento e, presa l'arma di un caduto, si lanciava allo sbaraglio con una pattuglia di prodi fino al supremo sacrificio della sua giovane esistenza per la causa della libertà, a Castell'Alfero (Asti) il 7 marzo 1945
.


Segnalo che alla fine del 2006 i decorati dalla Medaglia d'oro al valor militare erano in totale 2579.



Questo articolo proviene da Castell'Alfero.net
http://www.castellalfero.net/public/x

l'URL di questo articolo e':
http://www.castellalfero.net/public/x/modules/mysections/article.php?lid=268