benvenuto su Castell'Alfero.net
Scopri Castell'Alfero > PERSONAGGI > Famiglia Amico

il Conte Carlo Luigi Amico 21/1/2006

Il 2 agosto 1783 vi fu l'investitura dell'ultimo conte Amico, Paolo Gioachino Carlo Luigi, figlio di Bartolomeo Giuseppe e Felicita.
Egli sposò il 25 luglio 1786 Paola Gabriella Perrone San Martino, figlia del Ministro degli esteri del Regno di Sardegna.

Il quinto conte Amico nacque a Castell'Alfero il 4 luglio 1758 e frequentò come studente l'Accademia reale. Nel 1786 fu nominato ministro plenipotenziario a Napoli, successivamente lo divenne anche a Vienna nel 1794 ed infine a Berlino nel 1799.
All'inizio dell'ottocento, durante l'era napoleonica, fu ciambellano di corte di Paolina Borghese, sorella di Napoleone Bonaparte; il 13 maggio 1813 fu nominato Cavaliere dell'Impero.
Nel periodo post-napoleonico della Restaurazione venne nuovamente nominato ministro a Berlino; nel 1818 diventò ministro di stato a Vienna e l'anno successivo fu trasferito a Firenze sempre con l'incarico di ministro.
Il 17 maggio 1832 il conte morì nella stessa Firenze senza discendenti, purtroppo l'unico suo figlio Gennaro era deceduto in giovane età nel 1787; venne tumulato nella chiesa di San Marco in Firenze dove ancora oggi questa lapide lo ricorda:


Carlo Luigi di Castellalfero da Asti
per virtù e amore patrio
caro al cielo, agli uomini e al suo Principe
del quale rappresentò i poteri
con inviolata dignità
presso le Corti
di Napoli, Vienna, Berlino,Toscana, Parma, Lucca
meritò l'onore
di Ministro di Stato e grande di Corona.
Poveri,
piangendo pregate pace
al vostro generosissimo benefattore
a cui
Gabriella Contessa Perrone di S. Martino
sua affettuosa consorte
Q. T. P.
Visse anni 75, servì la Patria anni 48
Morì il 17 - maggio - 1832
 


La chiesa di S. Marco dista poche centinaia di metri da S. Maria Novella e si trova nell'isola pedonale del centro di Firenze.
La lapide è di dimensioni notevoli e si trova nel lato interno della facciata della chiesa, entrando nell'angolo a destra.

Lo stesso Carlo Luigi scrisse "Idea di una confederazione delle potenze d'Italia" nel 1790, opera in cui egli voleva la riunione di tutti i vari staterelli italiani con scopi difensivi.

     
--------------------------------------------------------------------------------
 
 Bibliografia:
- MALFATTO Venanzio - Asti, antiche e nobili casate
- VERGANO Lodovico - Paesi del Monferrato cenni storici, volume 2°
- VERGANO Lodovico - Tra castelli e torri nella provincia di Asti - 1962 



Questo articolo proviene da Castell'Alfero.net
http://www.castellalfero.net/public/x

l'URL di questo articolo e':
http://www.castellalfero.net/public/x/modules/mysections/article.php?lid=3