benvenuto su Castell'Alfero.net
Scopri Castell'Alfero > TURISMO > Mappe e percorsi

Percorso Asti - Santuario di Crea del CAI 9/10/2011

Percorso da Asti al Santuario di Crea (AL) tracciato dalla Sezione CAI di Asti nel 2007, da percorrere a piedi ma anche in mountain bike.
Qui vi è la dettagliata descrizione testuale dell'intero itinerario, oltre alla mappa del percorso tracciata con l'ausilio di Google Maps. 
Il percorso può essere visualizzato in tre modalità: MAPPA (stradale), SAT (immagine satellitare, predefinita) e TER (terreno con evidenziati i rilievi) tramite gli appositi pulsanti in alto a destra. Vi è anche la possibilità di ingrandire o spostare la mappa agendo sulle apposite icone in sovrimpressione sull'immagine satellitare oppure trascinandola col cursore del mouse.

Il percorso Asti - Crea prevede la possibilità di effettuare il tragitto suddividendolo in due tappe, con sosta intermedia a Castell’Alfero Stazione.

Da notare che l’itinerario, che si sviluppa per la maggior parte su sterrato, segue per alcuni chilometri il tragitto del Percorso Giallo castellalferese, già tracciato nel 1991 dalla S.C. Alfieri 90 e ri-segnalato con cartelli gialli rifrangenti dotati di apposita simbologia nella primavera 2004.

Difficoltà: Escursionismo
Tempo di percorrenza a piedi: 7 ore
Lunghezza: 30 km circa
Segnavia C.A.I. bianco/rosso

Partenza da Asti, dall’Hotel Salera (Via Monsignor Marello) in direzione Viatosto (Serra di Viatosto).
Raggiunta la chiesa romanico-gotica Maria Ausiliatrice di Viatosto (visitabile: risalente al XII sec. posta su una collinetta, domina la campagna circostante offrendo un panorama a 360° sulla Val Rilate e sulla città), la si supera e all’incrocio si svolta a destra per Strada Valbodoni in discesa.
Giunti al bivio (al fondo di strada Valbodoni) si gira a sinistra per Valmanera; raggiunta la chiesetta di Valmanera si prosegue per 100 metri circa sino alla vecchia scuola, raggiunta la quale si svolta a destra (stradina asfaltata). Dopo 100 metri seguire il sentiero a sinistra, attraverso i boschi.
Superato un dosso si prosegue in piano sulla principale (tralasciando la deviazione a destra); raggiunto l'asfalto si svolta a destra (strada Birie); arrivati all'incrocio svoltare a sinistra (direzione Rocche di Callianetto).
Si passa davanti alla chiesetta di Valmaggiore e poi si ignora un bivio; subito dopo la strada fa una curva a destra e si supera un ponte sul Rio Maggiolino e dopo un rettilineo si perviene ad un incrocio (dopo circa 200 m) e si raggiunge la Strada Provinciale 36 per Callianetto: la si attraversa svoltando prima a destra e poi subito a sinistra, prendendo per una stretta stradina a lato di una recinzione per località Valmaggiore e frazione Stazione Portacomaro (seguire il cartello segnaletico giallo in metallo, del Percorso Giallo con simbologia a piedi, a cavallo, in bici, Comune di Castell’Alfero).
Dopo una ripida salita si giunge ad un incrocio: qui girare a sinistra ancora in salita e poco dopo la strada diventa sterrata; arrivati alla cima della salita e quindi ad un incrocio, si svolta a sinistra per Strada Bricco San Secondo (discesa); al fondo di questa girare ancora a sinistra sulla strada asfaltata seguendo l’indicazione del cartello del Percorso Giallo; si prosegue in salita dopo una curva a destra.
La via dopo le case si trasforma in strada bianca e si prosegue in piano sul crinale in direzione Cascina Rollina e Castell'Alfero, addentrandoci in un boschetto.
Costeggiata una recinzione e poi aggirata un’abitazione (Cascina Rollina) la strada diviene sterrata; dopo una curva a sinistra si lascia poi la strada principale per svoltare a sinistra, seguendo sempre l’indicazione del Percorso Giallo su sentiero.
Si prosegue nel bosco, si supera un traliccio dell’alta tensione e si prosegue aiutati dal cartello del Percorso Giallo. Usciti dal bosco si raggiunge un pioppeto e girando a destra, lo si attraversa (in piano).
Dopo una breve salita si raggiunge l’asfalto e si svolta a destra (via Canton Macario di Callianetto) ancora in salita a fianco di ville di nuova costruzione. Proseguire sul crinale sull’asfalto per alcune centinaia di metri, poi in prossimità di un bivio con Pilone votivo proseguire dritti a destra, seguendo ancora l’indicazione del cartello del Percorso Giallo.
Dopo circa 150 m all’incrocio preseguire a sinistra costeggiando una recinzione di lauro, lasciandosi guidare dal Percorso Giallo (direzione Castell'Alfero).
Giunti dopo alcune centinaia di metri ad un bivio (cappella votiva) si gira a destra per le località Castelletto - Barca ancora su asfalto, seguendo l’indicazione del cartello del Percorso Giallo.
Al bivio successivo dopo una discesa girare a sinistra seguendo il Percorso Giallo, abbandonando l’asfalto per lo sterrato in discesa. Raggiunto il fondo della Valle del Pozzo (incrocio a T con una strada) svoltare a destra e proseguire nel fondovalle sino a raggiungere la strada asfaltata.
Raggiunto l’asfalto si gira a sinistra in ripida salita (strada Contessi).
All'incrocio con via Asti che sale a Castell'Alfero, svoltare a destra (discesa), poche decine di metri e si gira a sinistra, su strada sterrata. Si scende nella valle verso la frazione Stazione di Castell'Alfero, si attraversa la zona industriale “La Fornace”, sino a raggiungere la seconda strada che sale a Castell'Alfero (via Casale).
All'incrocio girare a destra verso Castell’Alfero Stazione.

Qui si può dividere il percorso a metà e ritornare ad Asti con mezzi pubblici quali treno, autobus.
Punti di ristoro (negozi, bar, self service, pizzeria).
Tempo di percorrenza: ore 3 e 30 minuti

Girare poi a sinistra aiutati dall’indicazione del Percorso Giallo (via Valle) prima del passaggio a livello ferroviario.
Quando la strada principale compie una curva a sinistra, si procede invece diritto, andando nella direzione del Percorso Giallo e passando su un ponte; superato un laghetto recintato (a destra) si tiene l'asfalto che gira a destra e raggiunge poco dopo la S.P. 22 della Valleversa per Montiglio (tralasciare l’indicazione del Percorso Giallo verso lo sterrato).
Raggiunta la Provinciale girare a destra verso Asti e poi, attraversato il passaggio a livello ferroviario, girare subito a sinistra, sulla sterrata, costeggiando la ferrovia.
A un certo punto la strada lascia la ferrovia per svoltare a destra e raggiungere il ponte sul torrente Versa; attraversato il ponte si segue il torrente sulla strada sterrata a sinistra. Si lascia il torrente nei pressi di un ponte crollato e si devia a destra in direzione della Cascina Amprai. Raggiunto l’accesso alla cascina e la Strada Provinciale per la Stazione di Tonco, si attraversa e si prosegue dritti sulla sterrata. Dopo un centinaio di metri si incrocia la strada che sale alla frazione Perrona di Calliano, la si attraversa e si prosegue dritti su sterrata.
Segue un lungo tratto in fondo valle percorso con la Perrona in alto sulla destra; al primo quadrivio imboccare a sinistra, costeggiando un laghetto cintato. Si prosegue ignorando la traccia sulla destra. Arrivati al ponte sul torrente Viazza si svolta a destra (senza però attraversarlo) e si prosegue sulla sterrata che si allontana dal rio, per raggiungere un altro ponte.
Di qui in poi si segue il torrente (sulla destra) sino alla stazione ferroviaria di Penango. Raggiunta la piazza della Stazione si procede diritto sull’asfalto.
All'incrocio con la strada che sale a Penango si va sempre diritto riprendendo la strada sterrata di fondo valle e costeggiando la ferrovia. Raggiunto un passaggio a livello si svolta a destra sul ponte (torrente Viazza), lo si attraversa e si svolta subito a sinistra costeggiando il torrente.
Raggiunto un altro ponte si svolta a destra, poi a sinistra in direzione dello stabilimento della Fassa Bortolo che poi si costeggerà. All'incrocio si prosegue diritto.
Giunti sulla Strada Provinciale Alfiano Natta - Moncalvo si procede dritti sul fondo valle in direzione Moncalvo - Castelletto Merli, su strada asfaltata e trafficata.
Raggiunto l’incrocio Guazzolo - Moncalvo si prosegue ancora dritti, in leggera discesa verso Castelletto Merli, frazione San Giuseppe (punto di ristoro).
Da frazione San Giuseppe si procede a sinistra per Castelletto Merli e dopo 20 metri circa si gira a destra verso la cappella votiva. La strada diventa sterrata e si arriva in salita alla borgata di Bassignana, ritrovando la strada asfaltata che si segue in salita verso Godio. Raggiunta la frazione si prosegue in salita, raggiungendo via Giotto in direzione Ponzano.
Dopo un po' la strada si spiana e diventa un saliscendi su fondo sterrato. Raggiunti le case e l’asfalto di M. Ariolo, dopo poche centinaia di metri si incrocia una strada ed anche il sentiero Superga - Crea e si prende a destra per Ponzano. Superata la parrocchiale si procede in direzione di via Emilio Fossati.
Raggiunto l’agriturismo Cascina Zenevrea si svolta a destra sempre in direzione Crea. Si raggiunge la Strada Provinciale che sale da Valle S. Giovanni di Moncalvo e si svolta a sinistra verso Crea, ormai individuabile, seguendo il segnale del sentiero e il cartello del Santuario di Crea.


Tempo di percorrenza: ore 3 e 30 minuti
Punti di ristoro (negozi, bar, ristorante)
Pernottamenti: Casa del Pellegrino del Santuario di Crea (60 posti letto 60), obbligo di prenotazione (tel. 0142 940202).
Al momento il Santuario di Crea non è servito da mezzi pubblici. Per ritornare ad Asti bisogna scendere a Serralunga di Crea (Stazione della linea ferroviaria Asti-Casale).


Clicca qui per la visualizzazione ingrandita della mappa




Questo articolo proviene da Castell'Alfero.net
http://www.castellalfero.net/public/x

l'URL di questo articolo e':
http://www.castellalfero.net/public/x/modules/mysections/article.php?lid=497