benvenuto su Castell'Alfero.net
Scopri Castell'Alfero > TURISMO > Viviverde

Viviverde 2010 11/4/2010

A Castell’Alfero (AT) domenica 25 aprile 2010 si svolgerà la undicesima edizione di VIVIVERDE, rassegna dell’agricoltura e del vivere in campagna che festosamente animerà lo sferisterio, la piazza Castello, le vie del centro storico e le sale del castello settecentesco dei Conti Amico.
La rassegna organizzata dal Comune in collaborazione con le Pro Loco di Castell’Alfero e Callianetto, l’Associazione C’era una volta e le varie Associazioni locali, con il patrocinio ed il contributo della Provincia di Asti e della Regione Piemonte, propone una giornata da trascorrere all’aria aperta alla riscoperta delle tradizioni, dei sapori della cucina di una volta e della vita in campagna, visitando l’esposizione zootecnica, passeggiando fra le numerose variopinte bancarelle della fiera-mercato nello scenario naturale di arte e cultura della monumentale Piazza Castello o visitando le sale nobili del Castello settecentesco, ove sono allestite due mostre sul Tricolore, a pochi minuti da Asti, alle porte del Monferrato.
Questa edizione sarà caratterizzata da una riorganizzazione dell’intera Fiera voluta dall’Amministrazione, che ha appositamente elaborato il Regolamento comunale di Viviverde, normativa che condurrà la rassegna a specializzarsi sui settori agricolo, zootecnico, artigianato e tipicità del territorio, organizzando l’area espositiva in settori merceologici.
Da segnalare che Viviverde 2010 godrà del comodo SERVIZIO NAVETTA, già sperimentato con successo nella scorse edizioni, con due bus che garantiranno ininterrottamente per tutta la giornata il trasporto delle migliaia di visitatori attesi a Castell’Alfero, dagli ampi parcheggi della frazione Stazione al concentrico.

La fiera vedrà al mattino sullo sferisterio la RASSEGNA PROVINCIALE BOVINA, nata nel 1901, in cui saranno esposti decine e decine di splendidi capi di razza piemontese, oltre ad equini e ad altri animali da cortile; i migliori capi bovini, suddivisi in 12 categorie, saranno premiati dopo il responso della giuria intorno alle 12. Sempre dallo sferisterio partirà la decima passeggiata equestre CAVALGIANDUJA che si snoderà sino a metà pomeriggio sulle colline castellalferesi sulle tracce di Gianduja, organizzata in collaborazione con l’Associazione Cavalcavalli.
Informazioni sull’agricoltura si potranno reperire presso gli stand delle varie Associazioni di Categoria in piazza Castello.
Dal mattino sino al tramonto si potrà curiosare e fare acquisti passeggiando nelle vie del centro storico e nelle piazze Castello e Mazzini, dove troveranno posto oltre un centinaio di bancarelle della FIERA MERCATO, notevolmente ampliata in quest’edizione, che offriranno generi agricoli (fiori, piantine da orto e da frutta, ferramenta ed attrezzi vari), ma anche prodotti del territorio (vino, miele, salumi, formaggi), prodotti artigianali oltre a varie altre merci.
Per tutta la giornata si terrà in via Bechis, il viale alberato che sale al castello, una esposizione di moderni macchinari ed attrezzature per l’agricoltura, mentre nel viale ci si immergerà in un mondo contadino d’altri tempi con il RADUNO DI TRATTORI D’EPOCA, che permetterà di ammirare decine di trattori testa calda e d’altri tempi.
Sulla scenografica scalinata Nazario Sauro vi sarà una spettacolare dimostrazione di ANTICHI MESTIERI con decine di artigiani: fabbri, cestai, falegnami, sarti, scultori, intagliatori radunati a cura della Banda del Crutin di Callianetto, dell’Associazione C’era una volta e del Comitato Palio; presente anche la ricostruzione in scala di un ambiente rurale di metà novecento con macchinari agricoli d’epoca perfettamente funzionanti.
Per completare il tuffo nel passato si potrà gratuitamente visitare il MUSEO ‘L CIAR nei sotterranei del castello, che propone varie ricostruzioni di ambienti del mondo contadino di inizio ‘900, grazie ai moltissimi oggetti ed attrezzi del passato raccolti dall’Associazione C’era una volta, capace di rinnovare ed ampliare periodicamente la raccolta.
Spazio all’arte nei bei giardini sud del castello dove si potranno ammirare tante opere a tema libero di molti PITTORI e SCULTORI provenienti da varie località della regione.
Nelle splendide sale del settecentesco castello, liberamente visitabili, si potranno ammirare varie iniziative culturali e storiche. Vi saranno esposti molti volumi su Piemonte, Asti e Monferrato, opere editoriali proposte dalla libreria Astilibri. Al piano nobile del castello, facilmente raggiungibile tramite un capiente ascensore collocato nel cortile interno, troveranno spazio anche diverse interessanti esposizioni: la Mostra GIOVAN BATTISTA DE ROLANDIS E IL TRICOLORE dedicata alle gesta del martire castellalferese che a fine ‘700 portarono alla nascita della Bandiera italiana, con oggetti appartenuti al giovane, molte documentazioni storiche ed un video. Si passa poi alla Mostra STORIA DEL TRICOLORE con esposti molti drappi e bandiere italiane, che ripercorrono l’evoluzione grafica della bandiera nazionale italiana dalle sue origini ad oggi. La collezione appartiene a Carlo Cravero, di Bra che l’ha già esposta in varie località del Piemonte e della Liguria.
Entrambe le esposizioni sono un prologo al 2011 del 150° dell’Unità d’Italia, a cui Castell’Alfero ha aderito con vari progetti.
Nello splendido settecentesco Salone Verde si potrà ammirare il filmato CASTELL’ALFERO che raccoglie le bellezze architettoniche e paesaggistiche del comune astigiano, oltre agli eventi più importanti del 2009. Sarà possibile avere una copia del video e anche varie cartoline con una offerta il cui ricavato andrà a scopo culturale.
Saranno esposti anche alcuni tabelloni elaborati dalla Scuola Media De Rolandis in occasione de LA SCUOLA ADOTTA UN MONUMENTO sulla Cappella del crocifisso che si trova nella Chiesa di S. Francesco a Torino, già patronato dei Conti Amico di Castell’Alfero.

Varie attrazioni per i bambini con gli ANTICHI GIOCHI TRADIZIONALI organizzati in via Vittorio Veneto nel pomeriggio dal Gruppo Boy Scouts in collaborazione con l?atletica Castell’Alfero, con merenda finale. Vi saranno anche uno scivolo gigante ed una piattaforma multigioco gonfiabili, collocati nei giardini ovest del castello ed in piazza Mazzini.
Vi sarà poi la possibilità di effettuare giri gratuiti su CARROZZE TRAINATE DA CAVALLI oppure, al mattino sullo sferisterio, sui PONY del Circolo ippico La Ciocca di Tonco.
Novità di quest’anno la possibilità di effettuare per tutto il giorno un AVVICINAMENTO ALL’ASINO, con giochi, giri ed animazione in via Vittorio Veneto a cura dell’Associazione AsinTrekking di Quarto d’Asti.
Nel salone della Canonica c’è da visitare l’esposizione dei LAVORI ESEGUITI DAGLI ALUNNI della Scuola Elementare castellalferese Brasilla Santi.
Poco distante, sulla scalinata Nazario Sauro il locale Gruppo della CRI offre l’opportunità di effettuare uno SCREENING presso la propria sede.

Infine non poteva mancare all’appuntamento la tradizione della buona cucina piemontese con vari piatti e menù proposti dalla Pro loco e dai vari locali castellalferesi nel concentrico:
- Pro Loco di Castell’Alfero in Piazza Castello – tel. 0141 298119
- Osteria del Castello – da Marisa in Piazza Castello 1 – tel. 0141 204115
- Osteria L’Eremita in Piazza Mazzini 8 – tel. 0141 204276
- Cafè del Conte Amico in Piazza Castello 2 – tel. 0141 405755
oppure a due passi, nelle frazioni:
- Ristorante Del Casot in frazione Serra Perno 76 – tel. 0141 204118
- Ristorante Ciabot ‘d Gianduja a Callianetto in Via Lasca 12 – tel. 0141 298113
- Ristorante pizzeria La vecchia fornace in via Casale 52 – tel. 0141 405780 – 335 8156298
- Trattoria pizzeria Stop and go in località Noveiva, via Statale 32 – tel. 338 2887092

--------------------------------------------------------------------------
Per info:
Comune di Castell’Alfero tel. 0141 406611



Questo articolo proviene da Castell'Alfero.net
http://www.castellalfero.net/public/x

l'URL di questo articolo e':
http://www.castellalfero.net/public/x/modules/mysections/article.php?lid=625