Home Account Turismo Mappe e percorsi Tour virtuale Da visitare Romanico Personaggi G.B. De Rolandis Storia Scopri Foto Notizie Valle Versa Museo 'L Ciar
il Tricolore della Bandiera Italiana Ŕ nato a Castell'Alfero
Menu' del sito
Home Page
Notizie
Invia articolo
Archivio notizie
Argomenti

Scopri Castell'Alfero
Articoli piu' letti
Articoli piu' votati

Calendario degli eventi
Aggiungi un'evento

Download
Invia
Pi¨ scaricati
Pi¨ votati

Links
Segnala un Link
Links pi¨ visitati
Links pi¨ votati

Sondaggi
Cartoline virtuali
Guarda cartolina
Cartoline inviate e ricevute

Domande frequenti
Foto del Giorno
Previsioni meteo castellalferesi
Mappa del sito
Contattaci
ARPA Piemonte - BOLLETTINI
Temperatura e Pioggia realtime
TG3 Piemonte ULTIM'ORA
TG3 Piemonte Meteo video
CCISS viabilitÓ e Isoradio
Farmacie di turno ad Asti
Notizie RSS
Fasi Lunari
L'ora nel mondo
Banner pubblicitari

Scopri Castell'Alfero
CENNI STORICI
 » Cronologia
COMUNE
COMUNITA' COLLINARE
DA VISITARE
 » Castello dei Conti Amico
 » Chiesa romanica Madonna della Neve
 » Museo 'L CIAR
 » Roseto della Sorpresa
IL TRICOLORE
LAFRANCAISE
LAVORO
 » Cassa Integrazione
 » Riforma TFR
 » Sentenze
LE REALTA'
 » Anime del Castello
 » Comitato Palio
 » Gruppo CRI
 » Pro Loco Callianetto
 » Sezione AVIS
PARROCCHIE
PERSONAGGI
 » Alan Silvestri
 » Attilio Martinetto
 » Enrico Iviglia
 » Famiglia Amico
 » Famiglia De Rolandis
 » Gianduja
 » Kenneth Scharf
 » Luciano Ravizza
SPORT
TERRITORIO-POPOLAZIONE
TURISMO
 » Manifestazioni
 » Mappe e percorsi
 » Mostre
 » Romanico in valle Versa
 » Video turistici
 » Viviverde
VARIE
 » Libri

Conosci Castell'Alfero

Castell'Alfero su Facebook

Tour virtuale 3D di Castell'Alfero

Web ufficiale del Comune

Forum su Castell'Alfero

Foto: scorci

Foto: panorami

Foto: notturne

Foto d'epoca: panorami

Foto d'epoca: luoghi

Foto d'epoca: persone

Sfondi per il desktop

Piemonteis Val Versa

Noi di Castell'Alfero

ComunitÓ in cammino

Eventi in zona

Calendario eventi astigiani

Database turistico astigiano

Piemonte ciclabile

Trekking tra i vigneti

Itinerari per mototuristi

Botteghe del vino

Produttori vino Barbera DOCG

Produttori vino Asti DOCG

150░ UnitÓ d'Italia

Consiglio Reg.Piemonte in diretta

TG Piemonte - Rete 7 video


Ultime news Piemonte e Asti
ATNews
- Danni da cinghiali e fauna selvatica in generale, incontri in Regione per fare il punto della situazione
- Albese, riapertura degli uffici postali
- Riaprono gli uffici postali in Piemonte, ma nell’Astigiano sono solamente due
- Festa di Don Bosco ad Asti: appuntamenti online su Youtube
- Un progetto intercomunale per il servizio civile: due posti disponibili alla biblioteca di Villanova d’Asti
- La Pedagogia di Riziero Zucchi emoziona nel primo incontro di “Cantiere Genitori 4.0”
- Il Buongiorno di Atnews…
- Lorenza Truffa e Costanza Mondo: da Canelli il nuovo che avanza nel mondo della musica sotto la guida di Agostino Poggio
- Asti, incidente all’uscita della tangenziale di corso Savona
- Arpa Piemonte: ÔÇťLe polveri sottili non veicolano il CovidÔÇŁ



Quotidiano Piemontese - Asti
- LÔÇÖolandese Teo Van der Hoorn ha vinto la terza tappa del Giro dÔÇÖItalia con arrivo a Canale
- Violenta rissa in piazza ad Asti, un ferito e nove fermati
- Otto anni di reclusione per la braidese che ha tentato di avvelenare il marito
- Asti, la squadra volanti arresta un 41 enne che rubava nelle macchine parcheggiate
- Ritrovati altri reperti ossei nellÔÇÖ astigiano probabilmente di Federica Farinella
- Un uomo ├Ę stato investito da un camion a Castagnole Lanze, ricoverato in codice rosso
- La Dia sequestra villa di pregio a pregiudicato di Asti
- Rapina alle poste a Buttigliera, il responsabile individuato per il sangue sulle banconote
- Giardiniere cade nel vuoto in un liceo di Asti, ha ceduto una grata
- Asti assegna la cittadinanza onoraria al Milite Ignoto ma ritarda la revoca a Mussolini

visita la Sala Stampa della Provincia di Asti
visita il sito web del Consiglio Regionale del Piemonte

Translate Italian to English Translate Italian to French Translate Italian to German Translate - Italian to Spanish Translate Italian to Dutch Translate Italian to Albanian Translate Italian to Romanian Translate Italian to Russian Translate Italian to Chinese Translate Italian to Arabic Translate Italian to Greek
 
  • benvenuto a CASTELL'ALFERO - Comune della Provincia di Asti

  • la storia della Bandiera Italiana Il paese si trova nel Basso Monferrato a 10 Km a nord di Asti, in valle Versa. Gli abitanti sono circa 2.800 ed il territorio comunale Ŕ di 20 Km▓ ed Ŕ attraversato dal 45░ parallelo; fa parte della ComunitÓ Collinare Monferrato Valle Versa. Le sue localitÓ pi¨ importanti: Paese (centro storico), Callianetto (zona residenziale), Stazione (sede ferroviaria, zona industriale e sede dell'Istituto Comprensivo) e Noveiva (polo commerciale). A Castell'Alfero nel 1774 nacque Giovan Battista De Rolandis ideatore del Tricolore della Bandiera Italiana, mentre nel 1808 a Callianetto nacque Gianduja, la maschera carnevalesca simbolo del Piemonte. Da vedere vi sono il settecentesco Castello dei Conti Amico, la Chiesa SS Pietro e Paolo, la chiesa romanica del XII secolo Madonna della Neve, il Ciabot 'd Gianduja e la Chiesa SS Annunziata. Nei sotterranei del Castello vi Ŕ il Museo 'L Ciar, importante raccolta di testimonianze della vita passata, mentre a Serra Perno si trova il Roseto della Sorpresa, giardino con oltre 500 rose antiche. Lo sport tipico Ŕ il tamburello, che vanta ben 11 scudetti vinti con SVAB e Callianetto. Castell'Alfero Ŕ gemellato con la cittadina francese di Lafranšaise e partecipa al Palio di Asti. Il musicista e compositore americano Alan Silvestri Ŕ Cittadino Onorario di Castell'Alfero. I turisti possono degustare piatti tipici e prelibati vini piemontesi in uno dei molti ristoranti ed eventualmente anche pernottare a Castell'Alfero, oltre che ricevere informazioni presso l'Ufficio Turistico.

  • LE ULTIME NEWS mantieniti sempre aggiornato sulle notizie di Castell'Alfero, ISCRIVITI ai feed RSS di castellalfero.net!

  • 6-7.10.2018 La mela dell'AISM   |  07.10.2018 visite guidate a Castello e Museo   |  Wiki Loves Monuments Italia 2018   |  28.09.2018 Gara di torte   |  28.09.2018 validazione Area elisoccorso   |  Guida Tv silvestriana dal 23 al 29 settembre   |  21.09.2018 La pi¨ grande notte delle chitarre   |  Mostra I linguaggi diversi dell'arte   |  Guida Tv silvestriana dal 16 al 22 settembre   |  16.09.2018 ingresso ufficiale di Don Sganga a Callianet..   |  Guida Tv silvestriana dal 9 al 15 settembre   |  

  • Questi i PRINCIPALI PROSSIMI EVENTI che riguardano Castell'Alfero

  • tutti gli eventi castellalferesi del 2018 sabato 8 e domenica 9 settembre CALLIANETTO AL FESTIVAL DELLE SAGRE DI ASTI la Proloco di Callianetto partecipa con un proprio stand enogastronomico e alla sfilata del 45░ festival delle Sagre, con altre 40 Proloco astigiane

    domenica 7 ottobre 2018 pomeriggio VISITE GUIDATE AL CASTELLO E AL MUSEO 'L CIAR due visite a cura del Comune e dell'Associazione C'era una volta


    Argomento: Numero notizie da mostrare:
    Gianduja : 01.02.2009 Favole di animali
    Inviato da Admin il 25/1/2009 19:18:28 (1133 letture)

    Gianduja

    Domenica 1° febbraio 2009 alle ore 16.30 presso la sede della Pro Loco Callianetto vi è il secondo appuntamento della rassegna GIANDUJA & CO. - ASPETTANDO IL CARNEVALE organizzata dall’Associazione culturale G.S.T. di Torino che ritorna a Castell’Alfero per continuare a celebrare e far riscoprire il burattino Gianduja.
    La rassegna, che propone 4 spettacoli di teatro di figura e burattini, si svolge in collaborazione con l’Amministrazione comunale castellalferese e la Pro loco Callianetto.

    Sul palco di Callianetto salirà Il Gufobuffo di Torino con lo spettacolo FAVOLE DI ANIMALI.
    Ingresso € 4,00


    FAVOLE DI ANIMALI
    Brevi racconti ispirati a favole di tutto il mondo, dove i protagonisti sono animali che ci fanno comprendere con semplicità facili verità morali.
    Scopriremo perché il camaleonte cambia colore, perché il coniglio ha il codino così piccolo o perché la tartaruga si difende con un guscio.
    Nel giugno 2003 lo spettacolo "Favole di animali" vince il concorso Prima Vetrina Teatro di Figura del Piemonte per le seguenti motivazioni espresse dalla Giuria: "L'originalità delle figure realizzate con estro inventivo utilizzando materiali di recupero, l'animazione in sintonia col gioco infantile, il rapporto diretto con i bambini, rendono questo lavoro estremamente fruibile, coniugando creatività e semplicità".

     


    GUFOBUFFO
    Paolo Edoardo Grasso entra a far parte della compagnia Il Dottor Bostik nel 1987, partecipando a numerosi spettacoli concepiti come sperimentazione di nuovi linguaggi nel campo del teatro di figura, tra cui "Capolinea", "Comune Multiplo", "La valle del caos".
    Partecipa, inoltre, agli spettacoli "Pierino e il lupo" e "Dinos" con il Teatro del Buratto di Milano, e a "Blu Luna" con il Teatro dell'Angolo di Torino.
    Con lo pseudonimo Il Gufobuffo produce i seguenti spettacoli:
    - "L'omino del futuro" (1990), nonché il laboratorio omonimo, facente parte delle attività teatrali 1991-92 per le scuole elementari organizzate dall'Assessorato per l'Istruzione del Comune di Torino;
    -"Acqua a catinelle" (1993), inserito nella rassegna "L'Acchiappateatro 1996" rivolta ai Centri Estivi per l'infanzia organizzata dal Centro Studi Teatro Ragazzi "Gian Renzo Morteo" di Torino;
    -"Principe per un giorno" (1996) che ha partecipato alla quarta Rassegna Teatro Ragazzi del Comune di Novara;
    -"I tetti e la luna" (1998), presente nell'ambito del Festival "Teatro in Piazza 1998", Vicchio, Firenze;
    -"Biancogiallorossoblu" (1999), che ha aperto la rassegna personale "Spupazziamoci in biblioteca", organizzata dalle Biblioteche Civiche Torinesi (2000);
    -"Palline Cubetti Giganti Nanetti" (2001) e "Favole di animali" (2001), entrambi rappresentati nel corso della rassegna personale "Spupazziamoci in biblioteca", 2^ edizione (2001);
    -"Saltapicchio" (2003);
    -"Favole di animali 2" (2005).
    Svolge attività di docenza nelle scuole in occasione di corsi d'aggiornamento per insegnanti di asilo nido, scuola per l'infanzia ed elementare e conduce laboratori di costruzione e animazione pupazzi rivolti ai bambini dai tre ai dieci anni, in Italia e all'estero.
    Spettacoli, laboratori e corsi perseguono una ricerca personale sull'uso dell'oggetto quotidiano trasformato e sui materiali poveri e di recupero.
    Con la stessa tecnica ha realizzato tre presepi per le mostre "Il parco dei presepi" (Torino, 1999), "Piazza dei presepi" (Torino, 2000 e 2001).
    Ha collaborato alle attività de "La Casa della Tigre" ed è presente con una installazione all'interno della mostra permanente "R... come rifiuti" a Torino.
    Ha partecipato con i suoi spettacoli e con la mostra "I Fantalieni" all'edizione 1999 di Experimenta (Energia e Ambiente).
    Da gennaio 2000 interviene come animatore di pupazzi nella trasmissione "Glu Glu" di RAI SAT Ragazzi".
    La Regione Piemonte nel 2002 produce un video didattico per le scuole elementari dal titolo "La rana, il riccio e l'arca di Noè", diretto da Gianni Valente, nel quale gli animali-pupazzi di Paolo Grasso agiscono in sinergia con gli animali reali, in un documentario dedicato alla piccola fauna a rischio ambientale.
    Nell'ottobre 2002 allestisce la mostra "Il bestiario del Gufobuffo" presso la Biblioteca Civica di Torino "Villa Amoretti".
    Nel giugno 2003 lo spettacolo "Favole di animali" vince il concorso "Prima Vetrina Teatro di Figura del Piemonte".

    ----------------------------------------------------------------------

    Prossimo appuntamento della Rassegna:
    Sabato 7 febbraio 2009 alle ore 16.30
    Gianduja e la corona del re – Marco Grilli, Associazione G.S.T. di Torino
    presso il Teatro Comunale di Castell’Alfero
    ingresso gratuito


    Gianduja : 25.01.2009 Favole sotto il letto
    Inviato da Admin il 20/1/2009 18:44:19 (1064 letture)

    Gianduja

    Domenica 25 gennaio 2009 alle ore 16.30 presso il Teatro Comune inizia la rassegna GIANDUJA & CO. - ASPETTANDO IL CARNEVALE organizzata dall’Associazione culturale G.S.T. di Torino che ritorna a Castell’Alfero per continuare a celebrare e far riscoprire il burattino Gianduja.
    La rassegna, che propone 4 spettacoli di teatro di figura e burattini, si svolge in collaborazione con l’Amministrazione comunale castellalferese e la Pro loco Callianetto.

    Sul palco la Compagnia C.T.A. (Centro regionale Teatro di Animazione e figura) di Gorizia con lo spettacolo Favole sotto il letto.
    Ingresso € 4,00


    FAVOLE SOTTO IL LETTO - la Trama
    “Avete mai fatto caso a tutte le cose che finiscono sotto il letto?.. E si rintanano anche, si nascondono, e tu non riesci a trovarle…
    I sogni, per esempio…Io credo che si nascondano non so dove sotto il letto.. si dileguano così, all'improvviso…da qualche parte devono essere andati no?
    E poi.. tutte le paroline della buona notte, o le canzoncine che la mamma vi canta quando siete già sotto le coperte, o le storie che ai primi sbadigli svaniscono improvvisamente nel nulla….”

    E' proprio così. Ma accade anche che sotto il letto il tempo si fermi, e tu puoi ritrovare quel che ci è finito sotto, così come è rimasto nel tuo ricordo.. basta usare la formula giusta…! Ed ecco che Silvia, ritrovando le parole e i suoni della sua infanzia, ritrova anche, evocate dal nulla, le cose che della sua infanzia hanno fatto parte: una bellissima foglia grande e verde, un vecchio aquilone, un ombrello strampalato, una radio quasi magica, una nuvoletta innamorata del mare, un bruco che non vuole crescere per diventare farfalla…
    Uno piccolo spettacolo di cose piccole per i più piccoli: un po' buffo, un po' tenero, un po'surreale..

    Con Silvia Benedini

    Testo di Antonella Caruzzi
    Scene e figure di Belinda De Vito
    Musiche originali di Claudio Parrino
    Costruzioni Ennepi di Nicola Pipan
    Regia di Roberto Piaggio

    ----------------------------------------------------------------------


    Prossimo appuntamento della Rassegna:
    domenica 1° febbraio 2009 alle ore 16.30
    Favole di animali – Compagnia Il Gufobuffo di Torino
    presso il Salone della Pro loco di Callianetto
    ingresso € 4,00


    Gianduja : Gianduja & Co - Aspettando Carnevale
    Inviato da Admin il 16/1/2009 21:41:17 (1527 letture)

    Gianduja

    Dopo il successo della prima edizione della Gianduiejde svoltasi nell’astigiano in occasione del Bicentenario della nascita di Gianduja, nei giorni 22, 23 e 25 novembre 2008, l’Associazione culturale G.S.T. ritorna a Castell’Alfero per continuare a celebrare e far riscoprire il burattino Gianduja, propone una Rassegna teatrale a lui dedicata, rivolta in particolare alle famiglie.

    La rassegna GIANDUJA & CO. - ASPETTANDO IL CARNEVALE, che presenta 4 spettacoli, si svolge in collaborazione con l’Amministrazione comunale castellalferese e la Pro loco Callianetto.

    Sul palco si susseguiranno una serie di spettacoli che si avvalgono di linguaggi, atteggiamenti e gestualità propri del mondo dell'infanzia e dell'adolescenza.
    Un percorso che spazierà dalla forma del teatro d'autore, all'utilizzo di burattini, pupazzi ed ombre per venire incontro ad un pubblico d'età compresa tra i tre e gli undici anni, ma che divertirà anche i più grandi.

    Al centro c'è la favola che, per natura, racconta con creatività e fantasia, servendosi di personaggi inventati o verosimili la nostra quotidianità, riuscendo ad insegnare ed a far riflettere con ironia e garbo.
    Un genere che, da Esopo ai giorni nostri, continua ad affascinare, trasportando soprattutto i più piccoli in mondi fantastici o reali, narrando al contempo vizi e virtù che ci contraddistinguono.

    La rassegna, che avrà inizio il 25 gennaio, allieterà i pomeriggi dei week end di fine gennaio e febbraio con il seguente calendario:

    Domenica 25 gennaio 2009 alle ore 16.30
    Favole sotto il letto - Compagnia C.T.A. di Gorizia
    presso il Teatro Comunale di Castell’Alfero
    ingresso € 4,00

    Domenica 1° febbraio 2009 alle ore 16.30
    Favole di animali – Compagnia Il Gufobuffo di Torino
    presso il Salone della Pro loco di Callianetto
    ingresso € 4,00

    Sabato 7 febbraio 2009 alle ore 16.30
    Gianduja e la corona del re – Marco Grilli, Associazione G.S.T. di Torino
    presso il Teatro Comunale di Castell’Alfero
    ingresso gratuito

    Domenica 15 febbraio 2009 alle ore 16.30
    Pierino Pierone – Compagnia il Magico Teatro di Casale Monferrato
    presso il Teatro Comunale di Castell’Alfero
    ingresso € 4,00


    Per festeggiare l’inizio del tradizionale Carnevale castellalferese GIANDUJA AL SÒ PAIS, che domenica 8 febbraio 2009 vedrà a Callianetto la presenza di Gianduja e Giacometta della Famija Turineisa e le Maschere Astesane, lo spettacolo di burattini di sabato 7 febbraio con protagonista proprio Gianduja e Marco Grilli, presidente dell’Associazione GST, sarà ad ingresso libero, offerto dal Comune di Castell’Alfero.


    Gianduja : 25.11.2008 Bicentenario di Gianduja
    Inviato da Admin il 25/11/2008 20:23:32 (973 letture)

    Gianduja Martedì 25 novembre 2008, a distanza di duecento anni esatti dal primo spettacolo realizzato da G. Sales con Gianduja protagonista intitolato Le 99 disgrazie di Gianduja, andato in scena il 25 novembre 1808, verrà presentato in anteprima nazionale da Marco Grilli il nuovo spettacolo intitolato Il medico di matrimoni, 99 astuzie di Gianduja
    Lo spettacolo debutterà presso il Teatro Civico di Moncalvo alle ore 21.00, alla presenza di varie autorità, con ingresso libero.
    L'evento fa parte della GIANDUJEIDE 2008 promossa dall’Associazione culturale G.S.T. di Torino, dal Comune di Castell’Alfero e la Pro Loco Callianetto, con la partecipazione dell’Associazione Arte e Tecnica e della Famija Turineisa, ed organizzata in occasione del bicentenario della nascita del burattino Gianduja tra Castell’Alfero, Moncalvo e Torinonei giorni 22, 23 e 25 novembre 2008


    IL MEDICO DI MATRIMONI
    ovvero le 99 astuzie di Gianduja

    Rivisitazione aggiornata all’epoca moderna del testo del 1808 che recitava il seguente titolo: Le 99 disgrazie di Gianduja.

    Nel 1808 Gian Battista Sales e Giochino Bellone misero in scena “Le 99 disgrazie di Gianduja”, basato su di un testo molto in uso in quell’epoca. Gianduja era “appena” nato e gli serviva un copione forte ed importante che riprendesse alcune caratteristiche della commedia Goldoniana.
    Le 99 disgrazie dipingevano un Gianduja goffo e sfortunato, incapace di conquistare il cuore della figlia del dottor Balanzone, innamorata del bel Florindo.
    A distanza di 200 anni Marco Grilli, burattinaio e “papà” del moderno Gianduja ha deciso di riscrivere la storia di questo canovaccio ribattezzandolo “Il medico di matrimoni, ovvero le 99 astuzie di Gianduja”.
    Gianduja qui non è più lo sfortunato pretendente, ma è il servo furbo e scaltro che aiuta Florindo a sposare Rosaura, figlia del dottor Pancrazio ed a cacciar via il pretendente, tal Zan Ganassa.
    L’impianto scenico della commedia rispetta i caratteri classici della commedia per burattini, rivisitati, aggiornati e meglio assimilabili dal pubblico di oggi: dialoghi più corti, azioni più veloci, recitazione dal vivo e momenti d’interazione tra il burattinaio ed il burattino.
    L’operazione di scrittura drammatica è frutto del lavoro di Alfonso Cipolla e di Beppe Rizzo, mentre la messinscena è curata direttamente da Marco Grilli.
    Una nota particolare va lanciata a favore dei veri protagonisti di questo spettacolo: i burattini.
    Se nel 1808 si utilizzavano prevalentemente burattini a bastone, oggi si utilizzano quelli a guanto. Se nel 1808 i personaggi erano pressoché “reali” la scelta di oggi sposa un burattino più caricaturizzato e più stilizzato allo stesso tempo. L’arte di scolpire burattini non è così diffusa come nell’ottocento, ma grazie al M° Natale Panaro, lo spettacolo de “Il medico di matrimoni” vanta un cast di teste di legno uniche per stile e tecnica di scultura.

    Due parole sulla macchina scenica
    Se, e c’è sempre un se, nel 1808 la baracca per burattini era molto colorata e curata, fatta di sipari, scenari e quant’altro servisse a “colpire” l’occhio, oggi la scelta stilistica di Marco Grilli guarda a una struttura neutra, stoffa nera e pochi elementi scenografici.
    L’idea è quella di focalizzare l’attenzione del pubblico sui burattini cercando di eliminare ogni possibile ed eventuale distrazione. Una scelta azzardata, ma utile a capire cos’è veramente uno spettacolo di burattini tradizionale del 2008. 


    Gianduja : 22-23.11.2008 Giandujeide
    Inviato da Admin il 16/11/2008 23:41:48 (1102 letture)

    Gianduja

    Il 22, 23 e 25 novembre 2008 tra Castell’Alfero, Moncalvo e Torino l’Associazione culturale G.S.T. di Torino in collaborazione con il Comune di Castell’Alfero e la Pro Loco Callianetto e la partecipazione dell’Associazione Arte e Tecnica e della Famija Turineisa, con il patrocinio della Regione Piemonte e della Provincia di Asti, è lieta di celebrare il bicentenario della nascita del burattino Gianduja con una manifestazione, denominata come come nel 1868 GIANDUJEIDE.
    L'evento prevede ben 8 spettacoli di burattini gratuiti e l'allestimento nel castello castellalferese della mostra I GIANDUJA D'ITALIA che rimarrà aperta sino a Natale.


     


    IL CARTELLONE DELLA GIANDUJEIDE 2008


    PROGRAMMA 22 NOVEMBRE 2008
    Ciabot ’d Gianduja, località Lovisoni di Callianetto, Castell’Alfero (AT)
    Ore 14.30
    · Rievocazione Storica a cura degli Amici del Crotin
    · Stenterello e l’isola dei pirati – Compagnia Pupi di Stach (Firenze)
    · Fagiolino pastore guerriero – Compagnia Teatro del Drago (Ravenna)
    · Laboratorio didattico di costruzione dei burattini con merenda a base di tortino Gianduja offerto dalla Pro loco di Callianetto

    Castello di Castell’Alfero (AT)
    Ore 21.00
    · La gabbianella e il gatto – Compagnia Assemblea Teatro (dalla tradizione alle figure contemporanee)
    Ore 22.00
    · Aspettando Pierrot – Paolo Papparotto e la Compagnia L’Aprisogni


    PROGRAMMA 23 NOVEMBRE 2008
    Castell’Alfero (AT)
    Ore 12.00
    · Inaugurazione Mostra “I Gianduja di Italia”, Mostra di burattini e marionette raffiguranti personaggi popolari
    Ore 14.30
    · Alecchino e la strega Rosega Ramarri – Compagnia Paolo Paparotto
    · Trugolo e il lupo del lago – Compagnia Ivano Rota Teatro di burattini della Brianza
    · Pirù Pirù – Compagnia Walter Broggini
    · Stand enogastronomici e degustazioni di prodotti tipici

    Torino
    Ore15.30
    · Piazza Benefica:
    - Arlecchino cava denti – Compagnia L’aprisogni
    · Borgo Medievale di Torino
    - Fagiolino pastore guerriero – Compagnia Teatro del Drago (Ravenna)
    - I racconti del Fulesta – Compagnia Adm
    Ore 16.30
    · Teatro Alfa
    - La gabbianella e il gatto - Compagnia Assemblea Teatro


    PROGRAMMA 25 NOVEMBRE 2008
    Teatro Comunale di Moncalvo (AT)
    Ore 21.00
    · Il medico di matrimoni, 99 astuzie di Gianduja - Grilli Spettacoli Torino; anteprima nazionale


    -----------------------------------------------------
    Per leggere il comunicato stampa:
    http://www.castellalfero.net/public/x/modules/mysections/article.php?lid=490


    Gianduja : Rassegna UNA SERA AL CIABOT
    Inviato da Admin il 7/8/2008 21:56:19 (1148 letture)

    Gianduja

    tra il 16 ed il 30 agosto 2008 il Comune di Castell’Alfero e la Pro Loco di Callianetto organizzano la Rassegna UNA SERA AL CIABOT, tre appuntamenti serali a Callianetto al Ciabot ‘d Gianduja, la casa natale della maschera piemontese.
    Le serate fanno parte delle celebrazioni che si sono svolte e si svolgeranno per tutto l'anno 2008, nel Bicentenario 1808-2008 della nascita di Gianduja.


    PROGRAMMA
    -------------------------------------

    Sabato 16 agosto 2008 - ore 21.30
    CANTA, CUNTA E BALA CON NUI serata folk-teatrale con danze e canti del gruppo IJ ARLIQUATO

    Sabato 23 agosto 2008 - ore 21.30
    serata teatrale con la Compagnia IJ GAVASAGRIN che presenta la commedia brillante El piasì ‘d contesi

    Sabato 30 agosto 2008 - ore 20.00
    serata benefica con il 4° CEROANKIO Rock Aid Festival


    ---------------------------------------------------
    per info:
    Comune di Castell'Alfero tel. 0141 406611
    www.prolococallianetto.org
    www.castellalfero.net

    ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

    Ij Arliquato
    Gruppo folk-canoro di Castiglione d'Asti
    Il gruppo "J'Arliquato" nasce con tale nome in occasione del "Cantè j'euv Roero" del 2003 ma, in realtà, il percorso inizia molto tempo prima e precisamente nei primi anni ottanta quando, con la nascita della Pro Loco di Castiglione d’Asti , in molti sentono l'esigenza di valorizzare le tradizioni monferrine.
    Così inizia il lavoro di ricerca presso gli anziani di Castiglione con il tentativo di recuperare canti dialettali e musiche del passato come il "Cantè J'euv" o il "Cantè magg".
    Riprende quindi in paese la questua primaverile delle uova, svolta di casa in casa nelle sere che precedono la S. Pasqua.
    Con il passare degli anni aumentano gli aderenti al gruppo canoro-musicale e con il piacere di trovarsi insieme a cantare e fare festa nel modo più semplice e autentico, cresce anche la voglia do proporre nuovi brani, ma sempre attingendo al patrimonio dialettale- piemontese e a volte aggiungendo momenti di animazione e teatro di strada.
    Alcune canzoni infatti sono mimate o rappresentate con la collaborazione degli spettatori, a volte integrate da poesie e racconti. 
    Il fine è quello di testimoniare l'affetto per la propria terra, la fede in quei valori profondamente umani che attraverso la tradizione popolare sono giunti fino a noi e il
    desiderio di tramandarli alle future generazioni in un'epoca in cui, sempre di più, si
    tende a cancellare le identità territoriali.
    Si arriva così agli ultimi anni, quando il gruppo della "Castiglionese", ora formato da circa 25 persone, fra cui alcuni musicisti con fisarmoniche, percussioni, clarino, basso tuba e chitarra, partecipa con il nome Ij Arliquato a varie iniziative, come il "Cantè J'euv Roero" la “Grande Fète du Traou” a Tende in Francia, sempre animando strade e piazze e con la caratteristica di gruppo canoro-musicale itinerante.
    Di recente il gruppo è stato presente al “Festival degli Artisti di strada” di Bra e di Viarigi , manifestazioni dell’Alta Val Tanaro; alla rassegna “Cuntè Munfrà”; ha animato alcune fra le più antiche Fiere della Provincia di Asti, Fiere regionali del tartufo e Festival delle Sagre Astigiane.
    Già dall’inizio per quanto riguarda l’immagine, si è deciso di non adottare una divisa ma di utilizzare capi d’abbigliamento per lo più autentici e risalenti agli anni 30-40 e in uso presso i contadini o meglio i “paisan” delle colline astigiane; questo per la precisa scelta di aderire il più possibile al contesto della maggioranza dei brani in repertorio.
    Ultimamente una parte dei componenti del gruppo si sta specializzando nella proposta di alcune antiche danze tipiche del Monferrato in particolare “Monferrine” e “Brandi” che prevedono spesso il coinvolgimento degli spettatori, invitati a ballare insieme agli Arliquato.

    ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

    COMPAGNIA IJ GAVASAGRIN
    Nel 1991 tre persone amanti del teatro, decidono di proporsi come attori sperimentando un teatro leggero e scacciapensieri e così divertendo divertendosi, danno vita ad una piccola compagnia che con testi canovaccio presenta dei lavori “fusione” tra la comicissima scenetta circense e il popolare spettacolo di piazza; gag, scenette, farse, commedie ilari e surreali tipiche di un teatro, che colloca le sue radici nel filone storico della Commedia dell’Arte e le sue maschere.
    Anche il nome del gruppo “Gavasagrin” che in lingua piemontese traduce: - Togli l’affanno – rincalza lo stesso proposito. I lavori sono interpretati prevalentemente in dialetto monferrino e gli attori sono rigorosamente solo maschi, (le loro “performance” sono impostate sul travestimento uomo-donna) mentre il regista, per contrasto non poteva essere che donna!
    Negli ultimi anni, “Ij Gavasagrin”, si sono portati su un tipo di divertimento teatrale più cabarettistico, dove il travestimento è volutamente essenziale, in modo da favorire più rapidità ai vorticosi cambi dei personaggi.
    Innumerevoli le caratterizzazioni, ridicole ed allo stesso tempo poetiche; storie ed avvenimenti probabili solo nella fantasia dei “Ij Gavasagrin”!
    Il gruppo è composto da Franco Cerrato, Germano Margarino, mentre la regista è Isabella Bigliuti.
    Oltre a varie commedie il gruppo ha in repertorio farse, scenette, monologhi.

    ËL PIASÌ ‘D CONTESI
    testo di Isabella Bigliuti e Franco Cerrato
    Commedia senza intervallo molto brillante recitata da due attori che interpretano sul palcoscenico però più personaggi.

    Personaggi ed interpreti
    ----------------------------------------------------------
    Rodolfo Comotto – Germano Margarino
    Tersilla Giretto, sua moglie – Franco Cerrato
    Infermiere – Franco Cerrato
    Medico della Mutua – Franco Cerrato

    Regia di Isabella Bigliuti

    ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^


    CEROANKIO Rock Aid Festival - quarta edizione

    Dalle ore 17.30 partirà una lunga jam session di varie band che si esibiranno per beneficenza.
    Gli introiti della serata andranno infatti all’Associazione Il Girotondo di Asti che si occupa di aiutare nel mondo persone meno fortunate.
    L'Associazione è attualmente impegnata nel progetto di ricostruzione e costruzione dei servizi sanitari della Scuola Elementare Buka, situata a Kipushya, centro abitato del Katanga, regione meridionale della Repubblica del Congo a pochi chilometri dal confine con lo Zambia.
    La situazione della zona, lontanissima dalle grandi città e dalle maggiori vie di comunicazione, è contraddistinta da un grado di estrema povertà e di mancanza delle infrastrutture basiche.
    La possibilità, da parte dei bambini della zona, di frequentare serenamente la scuola si scontra con molti ostacoli, ma per tutti coloro che ci riescono è necessario garantire l'educazione all'igiene e le strutture per metterle in pratica. Ceroankio è organizzato da Chi Cerca Trova - Live Music Club di Alfiano Natta, Associazione Il Girotondo di Asti, Comune di Castell'Alfero, Magix Promotion, Quintarte, Pro Loco Callianetto e Operazione Giovane di Castell’Alfero.

    Sul palco del Ciabot si esibiranno nell’ordine dalle ore 17.30 le seguenti Bands:
    Jackass
    13 Gatti neri
    Hellish Banaker
    Divina
    Mitzi & Tank
    Shary & Woodshock
    Ordem
    Cockoo
    Acoustic Power
    Warnipples
    Rocket Queen
    Ambramarie
    Radio Paxi
    Nospeech
    Bandaliga
    Fuffa Band

    L’ingresso al concerto è ad offerta.
    Durante il concerto sarà possibile acquistare la maglietta del Ceroankio a 10,00 €, presso lo stand dell’Associazione Il Girotondo.
    Sarà presente uno stand enogastronomico della Pro Loco Callianetto che offrirà oltre al servizio Bar anche agnolotti e grigliata; aperitivo dalle ore 18.00. 
    In caso di maltempo la manifestazione sarà rinviata al giorno dopo, domenica 31 agosto 2008, con le stesse modalità.

    Per info:
    Marco 393 5411901 - info@prolococallianetto.org - www.ceroankio.com


    Gianduja : 16.02.2008 i 200 anni di Gianduja a Torino
    Inviato da Admin il 5/2/2008 21:53:07 (1167 letture)

    Gianduja

    i 200 anni di Gianduja verranno celebrati dalla Famija Turineisa presieduta da Daniela Piazza sabato 16 febbraio 2008 a Torino, presso il Teatro Nuovo di Corso Massimo D’Azeglio 17.
    Durante la serata intitolata BUON COMPLEANNO GIANDUJA vi saranno balli, danze e canti della tradizione piemontese, alla presenza di delegazioni di piemontesi provenienti dall’Austria, dalla Francia e da altre Regioni italiane.

    Sarà presente anche una delegazione castellalferese fra cui il sindaco Angelo Marengo, in rappresentanza di Callianetto, paese che ha dato i natali a Gianduja nel 1808.

    Gianduja nato burattino è ricordato in Piemonte e da tutti i nostri emigrati all'estero come la maschera popolare per eccellenza che, come scriveva Vittorio Badini Confalonieri, è diventato anche: “simbolo di Torino, del Piemonte e, con il Risorgimento, del sentimento unitario del popolo italiano”.

    Quindi Gianduja non solo maschera ma protagonista popolare di tempi impegnativi per il Piemonte e un pezzo della nostra storia che orgogliosamente ci appartiene come illustrato dallo scrittore Carlo Merlini: “Gianduja entrò da trionfatore nelle abitudini e nei gusti di quella che doveva diventare la  prima Capitale d'Italia, e nel 1849 lo troviamo innalzato a solenne simbolo regionale, oggetto delle aspirazioni patriottiche italiane”.


    Gianduja : Mostra 1808-2008 BUON COMPLEANNO GIANDUJA
    Inviato da Admin il 30/1/2008 22:01:27 (931 letture)

    Gianduja

    In occasione del bicentenario della nascita di Gianduja, la simpatica caratteristica maschera simbolo del Piemonte con codino all’in su e cappello a tricorno, il Comune di Castell’Alfero ha organizzato, in collaborazione con Famija Turineisa, Pro Loco Callianetto ed Associazione Valleversa PLUS, una mostra foto-documentaristica sul personaggio nato a Callianetto, frazione di Castell’Alfero.

    La Mostra 1808-2008: BUON COMPLEANNO GIANDUJA è stata allestita nella splendida Galleria degli Ordini, all’interno del settecentesco castello dei Conti Amico di Castell’Alfero.
    La sala, che ben si presta a esposizioni d’arte e documentaristiche, accoglie oltre un centinaio di oggetti legati a Gianduja, tra i quali si segnala una serie di manifesti celebrativi editi dalla Famija Turineisa.
    L’Associazione culturale torinese presieduta da Daniela Piazza, come oramai da tradizione, ogni anno celebra l’inizio del Carnevale pubblicando un manifesto che simboleggia sempre in maniera diversa l’evento e la serie esposta a Castell’Alfero raccoglie questi poster dal 1977 ai giorni nostri.

    Vi sono poi altri materiali, quali manifesti pubblicitari del carnevale di Callianetto Gianduja al sò pais, dipinti, oltre 50 cartoline d’epoca con l’effige di Gianduja appartenenti alla Collezione Bardi-Pia, oggetti vari, libri oltre ad oggettistica realizzata in ceramica, in particolare duje (l’inseparabile amica di Gianduja: il classico tozzo boccale largo e basso con manico e beccuccio) e piatti, impreziositi da immagini che raffigurano il rubicondo personaggio in varie pose, realizzati da Maria Grazia Toniolo. Vi sono poi anche una serie di oggetti in legno dipinti dal pittore Rosina.

    In esposizione anche alcune fotografie d’epoca del 1893 con immortalato il Ciabot ‘d Gianduja, la sua casa natale ancor oggi visitabile in Località Lovisoni a Callianetto. 
    C’è anche una figurina pubblicitaria dell’estratto di carne Liebig dedicata al nostro Gianduja, emessa nel lontano 1883 nell’ambito di una serie di figurine, la serie numero 149, dedicata alla Maschere italiane.

    Da segnalare a lato della galleria che ospita la Mostra la presenza della Sala Gianduja del castello, con 4 sovraporta dipinti con immagini che richiamano proprio la maschera astigiana.

    La Mostra è stata inaugurata domenica 20 gennaio 2008 mattina da Giovanni Mussotto alias Gianduja, che proprio 20 anni fa iniziò ad impersonare per la Famija Turineisa il personaggio nato a Callianetto.
    Presenti anche Giacometta, il Gruppo delle Giacomette e quello delle Maschere Astigiane.

    La Mostra “1808-2008: Buon Compleanno Gianduja” rimarrà aperta sino a marzo 2008 e sarà visitabile dal lunedì al sabato dalle ore 9.00 alle 12.00.
    Sono previste delle aperture straordinarie per il week end 7-8-9 marzo in concomitanza con Golosaria 2008, evento di cultura e territorio promosso dal giornalista Paolo Massobrio, a cui Castell’Alfero aderisce.

     

     


    Gianduja : 25.01.2008 Buon Compleanno Gianduja
    Inviato da Admin il 25/1/2008 18:21:35 (967 letture)

    Gianduja

    il Comune di Castell’Alfero, la Famija Turineisa e la Pro Loco di Callianetto
    organizzano il 25 gennaio 2008 alle ore 21.00, presso il Salone Verde del Castello di Castell’Alfero, la serata BUON COMPLEANNO GIANDUJA, 200 anni tra identità piemontese, solidarietà e tradizioni popolari italiane.
    Ricordi e goliardie per riscoprire Gianduja e ripensarlo ai giorni nostri.

    Serata promossa in occasione del bicentenario 1808-2008 della nascita di Gianduja con la partecipazione di:
    - Gianduja e Giacometta della Famija Turineisa
    - Daniela Piazza, Presidente della Famija Turineisa
    - Pijtevàrda, gruppo folkloristico piemontese

    La serata sarà allietata da intermezzi musicali eseguiti al pianoforte dal M° Manuela Avidano.


    Gianduja : Gianduja al s˛ Pais 2008
    Inviato da Admin il 7/1/2008 09:58:04 (1034 letture)

    Gianduja

    il Comune di Castell'Alfero e la Pro Loco di Callianetto in collaborazione con la Famija Turineisa e le Maschere astigiane, il patrocinio della Provincia di Asti e dell'Unione Collinare Monferrrato Valle Versa, organizzano GIANDUJA AL SO’ PAIS - CARNEVALE 2008.
    Come da tradizione il Carnevale piemontese parte da Callianetto, dal Ciabot ‘d Gianduja, la sua casa natale.

    Questa sarà un'edizione speciale per i duecento anni di Gianduja (1808 – 2008) nato appunto a Callianetto dalla fantasia di Sales e Bellone.

    Nel corso del 2008 vi saranno altri eventi a Castell'Alfero legati a Gianduja: la Rassegna teatrale Sulle orme di Gianduja, una mostra fotografica e documentaristica ed altro ancora per celebrare il bicentenario della maschera.
    La Famija Turineisa presieduta da Daniela Piazza celebrerà la ricorrenza il 16 febbraio 2008 al Teatro Nuovo di Torino.

     

    programma
    ------------------------------------------------------------------

    SABATO 19 GENNAIO 2008
    ore 17,00 nel Teatro Comunale SPETTACOLO DI BURATTINI con la storica Compagnia NIEMEN con burattini e scenografia d’epoca (ingresso libero)
    ore 21,00 nel Teatro Comunale la CRI ha organizzato la serata benefica AT LO CONT MÈ ËL CARVÉ, storie e fantasie del carnevale raccontate da Luciano Ravizza, Vincenzo Tartaglino e Fiore Monte (ingresso libero)


    DOMENICA 20 GENNAIO MATTINO
    in piazza Castello:
    ore 09,45 ARRIVO DI GIANDUJA, GIACOMETTA e delle Giacomette della Famija Turineisa e del Gruppo delle MASCHERE ASTIGIANE
    ore 10,00 SANTA MESSA presso la Chiesa parrocchiale SS Pietro e Paolo
    ore 10,45 INAUGURAZIONE del Punto Informativo Turistico nel Castello
    ore 11,00 RICEVIMENTO DELLE MASCHERE nel Salone Verde del Castello

    ...mentre all’antico Ciabot ‘d Gianduia a Callianetto...
    ore 11,00 inizio RIEVOCAZIONE STORICA AL CIABOT a cura della BANDA DEL CROTIN
    ore 12,00 GIANDUJA TORNA AL CIABOT a Callianetto, con inizio DISTRIBUZIONE BAGNA CAUDA accompagnata da Barbera d'Asti


    DOMENICA 20 GENNAIO POMERIGGIO
    ore 14,30 inizio CARNEVALE IN PIAZZA a Callianetto con:
    - giochi organizzati per tutti i bambini e spettacolo itinerante di animazione con saltimbanchi e prestigiatori
    - premiazione del Concorso per gli studenti dell’Istituto Comprensivo di Castell’Alfero
    - tutti i bimbi in maschera parteciperanno al concorso MIGLIORE MASCHERA 
    ore 16,30 DEGUSTAZIONE di polenta e spezzatino, bugie, vin brulè
    ore 17,00 GIANDUJA e le MASCHERE ASTIGIANE in visita alla CASA DI RIPOSO Tirone Camana di Castell'Alfero

    ----------------------------------------------------------------

    VENERDI’ 25 GENNAIO 2008
    ore 21,00 nel Teatro Comunale di Castell’Alfero (piazza Castello) BUON COMPLEANNO, GIANDUJA: 1808-2008 duecento anni tra identità piemontese, solidarietà e tradizioni popolari italiane. Serata di ricordi e goliardie per riscoprire a maschera piemontese e la sua attualità



    Le ultime sul sito
    Oggi · Ieri · Settimanali O  I  S 

    Non ci sono nuove negli ultimi 7 giorni
    Informazioni Turistiche   dove mangiare   dove dormire
    vai al Gruppo eventi castellalferesi su Facebook  segui Castell'Alfero su Twitter  mantieniti sempre aggiornato sulle notizie di Castell'Alfero, ISCRIVITI ai feed di castellalfero.net!  cerca su Youtube i filmati che riguardano Castell'Alfero
    fai un tour turistico virtuale di Castell'Alfero in 2D o 3D con Google Street View  vedi le foto di Castell'Alfero sulla mappa satellitare di Panoramio  vedi le foto di Castell'Alfero pubblicate su Flikcr  il Comitato Palio di Castell'Alfero che partecipa al Palio di Asti
    visita il sito web Comunale UFFICIALE
    come e dove sposarsi con rito civile a Castell'Alfero
    Castell'Alfero App e Web-app per smartphone

    Cerca nel sito

    Previsioni Meteo

    Si festeggia oggi
    Mercoledý 12 maggio 2021
    S.S. Nereo, Achilleo e Domitilla

    Foto del Giorno

    Notizie recenti
     · 6-7.10.2018 La mela dell'AISM
     · 07.10.2018 visite guidate a Castello e Museo
     · Wiki Loves Monuments Italia 2018
     · 28.09.2018 Gara di torte
     · 28.09.2018 validazione Area elisoccorso
     · Guida Tv silvestriana dal 23 al 29 settembre
     · 21.09.2018 La pi¨ grande notte delle chitarre
     · Mostra I linguaggi diversi dell'arte
     · Guida Tv silvestriana dal 16 al 22 settembre
     · 16.09.2018 ingresso ufficiale di Don Sganga a Callianet..
     · Guida Tv silvestriana dal 9 al 15 settembre
     · 8-9.09.2018 Callianetto al Festival delle Sagre
     · Calendario scolastico 2018-19 Istituto Comprensivo
     · 04.09.2018 in edicola AVENGERS: INFINITY WAR
     · Guida Tv silvestriana dal 2 all'8 settembre
     · 02.09.2018 Convegno sui Religiosi di Frinco
     · 31.08.2018 LP picture disc AVENGERS: INFINITY WAR
     · 31.08-03.09.2018 Castello in arte
     · 02.09.2018 Palio di Asti
     · 29.08.2018 gli home video di AVENGERS: INFINITY WAR
     · 31.08-04.09.2018 Festa Patronale di Castell'Alfero
     · 31.08.2018 Cena propiziatoria al Palio di Asti
     · Guida Tv silvestriana dal 26/08 al 1░/09
     · 26.08.2018 Festa Chiesa della Stazione
     · 26.08.2018 visite guidate a Castello e Museo
     · 20.08.2018 Gita della Riconoscenza

    Chi Ŕ online
     5 visitatori
     0 iscritti

    Sei un Anonimo.
    REGISTRATI ORA!