benvenuto su Castell'Alfero.net


Guida Tv silvestriana dal 26/11 al 2/12
Argomento: Alan Silvestri Data: 26/11/2017

Nella settimana dal 26 novembre al 2 dicembre 2017 vi sono ben 7 appuntamenti in tv sui principali canali nazionali gratuiti con film e documentari la cui colonna sonora è stata realizzata da Alan Silvestri, Cittadino Onorario di Castell'Alfero. 

Su RAI 4 (canale 21 del Digitale Terrestre) domenica 26 novembre 2017 alle ore 14.05 verrà trasmesso il film TOMB RAIDER - LA CULLA DELLA VITA del regista Jan De Bont  ed interpretato da Angelina Jolie, Christopher Barrie, Noah Taylor, Ciaran Hinds, Gerard Butler, Djimon Hounsou, Til Schweiger, Simon Yan.
Si tratta di un film d'avventura del 2003 della durata di 117 minuti, il cui titolo originale è “Lara Croft - Tomb Raider: The Cradle Of Life”.
Il film uscì nelle sale degli USA il 25 luglio 2003, mentre in Italia il 23 ottobre dello stesso anno.
Costato circa 90 milioni di dollari ne ha poi incassati quasi 160 milioni nelle sale cinematografiche.

TRAMA
Nuove avventure per l’intrepida archeologa Lara Croft. Sepolto nei mari del mediterraneo, custodito al centro di un tempio dimenticato da secoli, viene ritrovato, sotto forma di sfera luccicante, il famigerato Vaso di Pandora. Il reperto viene sottratto a Lara da un ricco scienziato intenzionato ad usarlo per il proprio tornaconto personale. Se aperto dalle mani sbagliate, il Vaso potrà rivelarsi fonte di apocalittiche calamità. Starà a Lara e al suo fedele manipolo di ricercatori assicurare la giusta collocazione ad una così importante scoperta

LA COLONNA SONORA di Alan Silvestri
La risposta contemporanea al sincretismo silvestriano orchestra-elettronica. Le modalità action del Silvestri più recente convivono egregiamente con l’ambient e la techno music. Il compositore bilancia con estrema efficacia synth, drumkit e sinfonismo (l’intelaiatura orchestrale risente del precedente score per La Mummia Il Ritorno), vestendo questa avventura hi-tech di un commento al passo con i tempi, all’insegna di un sofisticato cross-over sintetico.

CD DELLA COLONNA SONORA
Lara Croft Tomb Raider: The Cradle Of Life
Varèse Sarabande VSD 6502

 

 

Su NOVE (canale 9 del Digitale Terrestre) domenica 26 novembre 2017 alle ore 21.20 verrà trasmesso il film PRONTI A MORIRE del regista Sam Raimi ed interpretato da Gene Hackman, Sharon Stone, Leonardo Di Caprio, Russell Crowe, Robert Blossom, Kevin Conway, Gary Sinise, Lance Henriksen, Pat Hingle, Keith David, Tobin Bell, Olivia Burnette.
Si tratta di un film western del 1995 della durata di 104 minuti, il titolo originale americano è “The Quick and the Dead”.
La pellicola uscì nei cinema USA il 10 febbraio 1995, mentre in Italia nel giugno dello stesso anno.
Fu girato a Tucson in Arizona e costò circa 32 milioni di dollari. 

LA TRAMA
La bionda pistolera Ellen arriva nella cittadina di Redemption e si iscrive al rinomato torneo di duelli ad eliminazione diretta (due partecipanti si fronteggiano in una sparatoria: chi cade, perde), apparentemente per il gusto della competizione e il disprezzo della discriminazione femminile vigente nel West. Ma nel suo sguardo in molti leggono un cocente desiderio di riscatto, soprattutto il reietto sacerdote Cort ed il giovane Fee, ambizioso pistolero figlio del temuto sceriffo John Herod. La donna tace, ma è proprio ad Herod che ha giurato vendetta sin da bambina: lo sceriffo uccise suo padre impaccandolo davanti ai suoi occhi.

LA COLONNA SONORA di Alan Silvestri
Prima incursione del compositore newyorchese negli inconfondibili idiomi western di Ennio Morricone (l’altra, giocata sull’ironia, sarà per The Mexican). Chitarre, fischio, fruste, nacchere e ritmi battenti si appropriano protagonisticamente del modulo silvestriano, che però non soccombe, manifestandosi anzi in squarci melodici e invenzioni action di grande personalità e struttura. Al tema morriconiano per eccellenza (“Redemption”) Silvestri accompagna anche un elegiaco assolo chitarristico, su tappeto d’archi, per la morte del giovane Kid (“I Don’t Wanna Die”). Densa e chiaroscurale, un’altra delle mirabili prove dell’eccezionale biennio ‘94-’95.

CD DELLA COLONNA SONORA realizzata da Alan Silvestri
The Quick And The Dead
Varèse Sarabande VSD 5595

 

 

 Su FOCUS (canale 56 del Digitale Terrestre)  lunedì 27 novembre 2017 alle ore 01.05 verrà trasmesso il documentario IL POTERE DELLA SCIENZA il 3° episodio di COSMOS. ODISSEA NELLO SPAZIO, la serie televisiva di divulgazione scientifica composta da 13 episodi che sono impreziositi dalla colonna sonora composta dal musicista americano Alan Silvestri, Cittadino Onorario di Castell’Alfero, musiche che gli sono valse ben 2 Emmy Awards, prestigiosi premi considerati l'equivalente del Premio Oscar in ambito televisivo.
La prima messa in onda negli Stati Uniti di questo documentario, il cui titolo originale è "When Knowledge Conquered Fear", fu domenica 23 marzo 2014, mentre in Italia domenica 30 marzo 2014 su National Geographic Channel Italia.

COSMOS: ODISSEA NELLO SPAZIO - la serie di documentari
Gli interessanti documentari della durata di circa 45 minuti, condotti dal celebre astrofisico statunitense Neil deGrasse Tyson hanno richiesto 6 anni di lavoro e sono stati girati in diverse parti del mondo tra cui l’Italia; il programma utilizza la più moderna computer grafica ed immagini in alta definizione, contiene interviste ai più importanti studiosi e dei cartoons che ricostruiscono vicende scientifiche, con le voci di varie celebrità hollywoodiane. È il sequel-remake della serie del 1980 COSMOS. A PERSONAL VOYAGE (in Italia trasmesso con il titolo “Cosmo”), uno dei principali programmi televisivi di divulgazione scientifica di sempre (la serie composta da 13 episodi fu vista da oltre 750 milioni di persone in oltre 175 Nazioni), ideato e condotto da Carl Sagan, fra i più famosi astrofisici del ventesimo secolo.

LA TRAMA
Il viaggio oggi ci conduce verso la Nube di Oort. La conoscenza di questa nube e di ciò che la circonda è dovuta al lavoro scientifico e al coraggio di grandi scienziati come Newton.
L'episodio inizia descrivendo come l’uomo sia nato in questo pianeta senza informazioni sull’ambiente terrestre che lo circondava. Per aiutarci a conoscere il nostro ambiente, Tyson spiega come abbiamo compreso e ripetuto il riconoscimento del “modello” sin dall'inizio dell'umanità, affinandoci anche a questo genere di evoluzione. Abbiamo distinto il predatore da preda, le piante velenose da quelle nutritive - aumentando così la nostra possibilità di vivere e riprodurci e grazie anche al passaggio di queste informazioni attraverso i nostri geni. Abbiamo utilizzato il riconoscimento del modello in astronomia e astrologia, dove diverse culture, riconoscendo i modelli delle stelle nei cieli, hanno proiettato simboli e immagini differenti per le varie costellazioni. Lo abbiamo usato per prevedere il passaggio delle stagioni, come ogni diversa cultura ha stabilito che il passaggio di una cometa sia un presagio ciclico. Tyson continua a spiegare che l'origine delle comete è diventata oggetto di studio solo nel XX secolo a causa dell'opera di Jan Oort e della sua ipotesi sulla nuvola Oort.
Tyson introduce la collaborazione di Edmund Halley e Isaac Newton nell'ultima parte del XVII secolo a Cambridge. Questa collaborazione sfociò nella pubblicazione di “Philosophiæ Naturalis Principia Mathematica”, il primo grande lavoro per descrivere le leggi della fisica in termini matematici, sfidando la nozione prevalente sino ad allora che Dio aveva creato i cieli e contro le obiezioni e le pretese del plagio mosse da Robert Hooke, oltre alle difficoltà finanziarie della Royal Society di Londra. Tyson spiega come il lavoro di Newton influenza ancora oggi molti aspetti della nostra di vita, incluso il volo spaziale moderno. Vengono poi descritti ampliamente i contributi dati alla scienza da Halley, tra questi si segnalano la determinazione della distanza della Terra dal Sole, il moto delle stelle e la previsione dell'orbita della cometa di Halley, allora utilizzata, usando le leggi di Newton. Tyson contrappone questi approcci scientifici alla comprensione della galassia rispetto a quanto aveva fatto l'inizio dell'umanità. L'episodio termina con l'animazione delle galassie della Via Lattea e di Andromeda che si fondono sulla base dei principi delle leggi di Newton.

CD DELLA COLONNA SONORA
COSMOS: A SPACETIME OSYSSEY - VOLUME 1 Original Music From The TV Series
Intrada Special Collection Volume ISC 381    (pubblicato in cd: 13.06.2017

COSMOS: A SPACETIME OSYSSEY - VOLUME 2 Original Music From The TV Series
Intrada Special Collection Volume ISC 386   (pubblicato in cd: 11.09.2017)
 
COSMOS: A SPACETIME OSYSSEY - VOLUME 3 Original Music From The TV Series
Intrada Special Collection Volume ISC 388   (pubblicato in cd: 14.11.2017)

 

 

Su NOVE (canale 9 del Digitale Terrestre) mercoledì 29 novembre 2017 alle ore 21.15 verrà trasmesso il film UN AMORE A 5 STELLE del regista Wayne Wang ed interpretato da Jennifer Lopez, Ralph Fiennes, Natasha Richardson, Bob Hoskins, Tyler Garcia Posey.
Si tratta di un film commedia del 2002 della durata di 107 minuti, il cui titolo originale è “Maid in Manhattan” che significa letteralmente “la cameriera di Manhattan”.
Il film uscì nelle sale degli USA il 13 dicembre 2002, ed il dvd ebbe negli States più successo che al cinema, incassando 95 milioni di dollari tra dvd e vhs, contro i 93 milioni delle sale.

TRAMA
Marisa Ventura (Jennifer Lopez) è una ragazza madre che vive nel Bronx insieme al figlioletto Ty, che fa la cameriera in un grande albergo a 5 stelle di Manhattan, il Beresford Hotel.
Marisa aspira ad ottenere una condizione di vita migliore anche professionale, ma la vita l’ha disillusa ed insegnato a contare solo sulle proprie forze ed essere razionale.
Un giorno arriva all'albergo l’affascinante candidato al Senato Christopher Marshall (Ralph Fiennes), che incontra Marisa mentre questa si prova di nascosto il costoso vestito di una cliente dell'albergo.
Ne nasce un divertente ma azzardato equivoco, che Marisa regge anche se si rende conto della pericolosità della situazione.
Credendola una donna dell'alta società, Marshall è attratto dalla personalità e dall’avvenenza di Marisa. I due passano momenti insieme, vengono anche paparazzati e vanno insieme ad una serata di gala.
I due finiscono per innamorarsi, ma la vera proprietaria del vestito fa precipitare la situazione smascherando Marisa, che sarà cacciata dall’albergo.
Sarà il figlioletto carismatico di Marisa, Ty (Tyler Garcia Posey), che tempo dopo riuscirà a dare un lieto fine alla storia fra i due.

LA COLONNA SONORA di Alan Silvestri
Nuovamente stimolato al bitematismo e al doppio binario stilistico, Silvestri offre per il tema della protagonista un altro saggio della sua vena latino-americana, una melodia calypso (“Maid In Manhattan”) fortemente imparentata con il “Romancing The Stone” de All’inseguimento della pietra verde, mentre nelle parentesi sentimentali a dominare è un nuova variazione della fiorente impeccabilità sinfonica (“At Last”) maturata nelle pregresse commedie per la coppia Shyer-Meyers.

CD DELLA COLONNA SONORA
Maid In Manhattan
Epic/Sony Music Soundtrax 510822-2

 

 

Su  Paramount Channel (Canale 27 del Digitale Terrestre) giovedì 30 novembre 2017 alle ore 23.10 verrà trasmesso il film THE MEXICAN - UN AMORE SENZA LA SICURA del regista Gore Verbinski ed interpretato da Julia Roberts, Brad Pitt, J.K. Simmons, Bob Balaban, James Gandolfini, David Krumholtz, Sherman Augustus, Castulo Guerra, Michael Cerveris.
Si tratta di un film commedia del 2001 della durata di 123 minuti, il cui titolo originale è “The Mexican”.
La pellicola uscì negli USA il 2 marzo 2001, mentre in Italia il 20 aprile 2001.
Costato circa 40 milioni di dollari ne incassò ai cinema oltre 147 milioni.

LA TRAMA
La già fragile relazione tra Jerry e Samantha subisce un duro colpo quando Jerry, invischiato in un giro malavitoso, è costretto ad accettare un lavoro in Messico: il recupero di una preziosa pistola soprannominata The Mexican. Samantha, per dispetto, decide allora di partire a sua volta per una vacanza solitaria. Il lavoro del compagno però si complica quando il figlio di un boss rimane casualmente ucciso alla sua presenza. Intanto la ragazza viene rapita da un insolito killer interessato alla pistola di Jerry. Le strade dei due amanti sono così destinate ad incrociarsi di nuovo, in un susseguirsi di rocamboleschi inseguimenti e ripicche sentimentali. 

LA COLONNA SONORA di Alan Silvestri
Ricorrendo nuovamente, dopo l’ottima prova di Pronti a Morire, al lessico morriconiano per questo simpatico road-movie ammiccante molto più a Peckinpah che a Leone, Silvestri conferma, una volta di più, la sua competenza in fatto di commedia. Lo scarto autoironico che viene infatti a crearsi tra la virile ed epica baldanza del commento musicale (e stavolta l’immedesimazione nel linguaggio del compositore romano, sebbene più disinvolta, può dirsi ancor più compiuta, considerato l’implemento di chitarre elettriche e coro) e le bislacche avventure dell’improbabile pistolero Jerry, acuisce il piglio parossistico del film in maniera rilevante. Per la ballata folcloristica “Oye”, Silvestri collabora con il chitarrista Abraham Laboriel, già compagno di ventura negli anni’70 durante l’esperienza come arrangiatore per il jazzman Jimmy Smith.

CD DELLA COLONNA SONORA
The Mexican
Decca Records 440 013 757-2  

 

 

Su FOCUS (canale 56 del Digitale Terrestre)  venerdì 1° dicembre 2017 alle ore 23.00 verrà trasmesso il documentario LA FINE DEL VIAGGIO 13° e ultimo episodio di COSMOS. ODISSEA NELLO SPAZIO, la serie televisiva di divulgazione scientifica composta da 13 episodi che sono impreziositi dalla colonna sonora composta dal musicista americano Alan Silvestri, Cittadino Onorario di Castell’Alfero, musiche che gli sono valse ben 2 Emmy Awards, prestigiosi premi considerati l'equivalente del Premio Oscar in ambito televisivo.
La prima messa in onda negli Stati Uniti di questo documentario, il cui titolo originale è "Unafraid of the Dark", fu domenica 1° giugno 2014, mentre in Italia domenica 8 giugno 2014 su National Geographic Channel Italia.

COSMOS: ODISSEA NELLO SPAZIO - la serie di documentari
Gli interessanti documentari della durata di circa 45 minuti, condotti dal celebre astrofisico statunitense Neil deGrasse Tyson hanno richiesto 6 anni di lavoro e sono stati girati in diverse parti del mondo tra cui l’Italia; il programma utilizza la più moderna computer grafica ed immagini in alta definizione, contiene interviste ai più importanti studiosi e dei cartoons che ricostruiscono vicende scientifiche, con le voci di varie celebrità hollywoodiane. È il sequel-remake della serie del 1980 COSMOS. A PERSONAL VOYAGE (in Italia trasmesso con il titolo “Cosmo”), uno dei principali programmi televisivi di divulgazione scientifica di sempre (la serie composta da 13 episodi fu vista da oltre 750 milioni di persone in oltre 175 Nazioni), ideato e condotto da Carl Sagan, fra i più famosi astrofisici del ventesimo secolo.

LA TRAMA
Dopo aver viaggiato dal centro dell'atomo fino agli orizzonti del cosmo, giungiamo alla fine di questa avventura. Per completare l'esperienza, cimentiamoci in un duro esperimento.
Tyson conduce a scoprire uno dei più grandi misteri dell'universo: l'energia oscura. Gli studi dell’astronomo svizzero Fritz Zwicky (1898 - 1974), che scoprì numerose supernove, sui raggi cosmici hanno spianato la strada per comprendere la ”energia oscura” e la “materia oscura”, forze sconosciute dell'universo che travolgono la forza gravità su grande scala.
Sappiamo meno ora dell'universo che gli studiosi europei prima della scoperta delle Americhe. Tutti quei miliardi di galassie, tutte quelle stelle, pianeti e lune che conosciamo ammontano in realtà a un misero 4 per cento di ciò che ci attende veramente là fuori nello spazio. Questa consapevolezza è l'umiltà che contraddistingue la scienza dalle altre attività umane. Si assapora il fatto che i misteri più grandi, misteri come l’energia oscura, ancora ci attendono.
Gli scienziati iniziarono a ipotizzare e studiare con assiduità l'esistenza della materia oscura negli anni ’70 e nel 2008 fu individuata attraverso il telescopio Canada-France-Hawaii Telescope (CFHT) installato nelle isole Hawaii. La sua scoperta non avrebbe solo risposto al quesito sulla mancanza di massa negli ammassi di galassie, ma avrebbe avuto conseguenze di ben più larga portata sulla capacità dell'uomo di predire l'evoluzione e il destino dell'Universo.
Tyson infine parla del disco dorato “Voyager Golden Record “ audio-video posizionato sulle sonde spaziali Voyager 1 e 2 inviate nel 1977 nello spazio per studiare prima il Sistema Solare e poi lo spazio intergalattico. Questo disco è stato creato nel caso in cui la navicella sia intercettata da forme di vita intelligente provenienti da altri sistemi planetari. Ciascun disco riporta sia graficamente che in formato digitale fotografie della Terra e di forme di vita terrestre, informazioni scientifiche, saluti vocali di persone in 55 lingue (ad esempio quello del Segretario generale delle Nazioni Unite, del Presidente degli Stati Uniti e di bambini) e un medley di suoni del nostro pianeta (canti di balene, un bambino che piange, onde che si infrangono su una spiaggia…), e una collezione di musica, tra cui opere classiche orientali ed occidentali e di varie etnie; tutti messaggi che rivelano la presenza di vita sulla Terra.
L'episodio si conclude con il discorso di Carl Sagan (1934 - 1996), ideatore nel 1980di “Cosmos: A Personal Voyage”, sul pianeta Terra vista come il "Pallido punto blu", tratto dal suo libro “Pale Blue Dot: una visione del futuro umano nello spazio” del 1994.

CD DELLA COLONNA SONORA
COSMOS: A SPACETIME OSYSSEY - VOLUME 1 Original Music From The TV Series
Intrada Special Collection Volume ISC 381    (pubblicato in cd: 13.06.2017

COSMOS: A SPACETIME OSYSSEY - VOLUME 2 Original Music From The TV Series
Intrada Special Collection Volume ISC 386   (pubblicato in cd: 11.09.2017)
 
COSMOS: A SPACETIME OSYSSEY - VOLUME 3 Original Music From The TV Series
Intrada Special Collection Volume ISC 388   (pubblicato in cd: 14.11.2017)

 

 

Su NOVE (canale 9 del Digitale Terrestre) sabato 2 dicembre 2017 alle ore 17.45 verrà trasmesso il film UN AMORE A 5 STELLE del regista Wayne Wang ed interpretato da Jennifer Lopez, Ralph Fiennes, Natasha Richardson, Bob Hoskins, Tyler Garcia Posey.
Si tratta di un film commedia del 2002 della durata di 107 minuti, il cui titolo originale è “Maid in Manhattan” che significa letteralmente “la cameriera di Manhattan”.
Il film uscì nelle sale degli USA il 13 dicembre 2002, ed il dvd ebbe negli States più successo che al cinema, incassando 95 milioni di dollari tra dvd e vhs, contro i 93 milioni delle sale.

TRAMA
Marisa Ventura (Jennifer Lopez) è una ragazza madre che vive nel Bronx insieme al figlioletto Ty, che fa la cameriera in un grande albergo a 5 stelle di Manhattan, il Beresford Hotel.
Marisa aspira ad ottenere una condizione di vita migliore anche professionale, ma la vita l’ha disillusa ed insegnato a contare solo sulle proprie forze ed essere razionale.
Un giorno arriva all'albergo l’affascinante candidato al Senato Christopher Marshall (Ralph Fiennes), che incontra Marisa mentre questa si prova di nascosto il costoso vestito di una cliente dell'albergo.
Ne nasce un divertente ma azzardato equivoco, che Marisa regge anche se si rende conto della pericolosità della situazione.
Credendola una donna dell'alta società, Marshall è attratto dalla personalità e dall’avvenenza di Marisa. I due passano momenti insieme, vengono anche paparazzati e vanno insieme ad una serata di gala.
I due finiscono per innamorarsi, ma la vera proprietaria del vestito fa precipitare la situazione smascherando Marisa, che sarà cacciata dall’albergo.
Sarà il figlioletto carismatico di Marisa, Ty (Tyler Garcia Posey), che tempo dopo riuscirà a dare un lieto fine alla storia fra i due.

LA COLONNA SONORA di Alan Silvestri
Nuovamente stimolato al bitematismo e al doppio binario stilistico, Silvestri offre per il tema della protagonista un altro saggio della sua vena latino-americana, una melodia calypso (“Maid In Manhattan”) fortemente imparentata con il “Romancing The Stone” de All’inseguimento della pietra verde, mentre nelle parentesi sentimentali a dominare è un nuova variazione della fiorente impeccabilità sinfonica (“At Last”) maturata nelle pregresse commedie per la coppia Shyer-Meyers.

CD DELLA COLONNA SONORA
Maid In Manhattan
Epic/Sony Music Soundtrax 510822-2

 

----------------------------------------------------------------------------------------------------
trama e commento alla colonna sonora film di Giuliano Tomassacci




Questo articolo proviene da Castell'Alfero.net
http://www.castellalfero.net/public/x

L'indirizzo Web per questa notizia :
http://www.castellalfero.net/public/x/article.php?storyid=2932